Roma, minacciano anziano con un cacciavite, lo prendono a pugni e lo rapinano

lunedì 19 novembre 14:22 - di Fortunata Cerri

Due rapinatori sono stati fermati per la rapina a un anziano avvenuta sabato pomeriggio, in via Santuario Regina degli Apostoli in zona Ostiense a Roma. Tutto è accaduto poco dopo le 16.30, quando in due hanno suonato alla porta del 69enne: appena l’anziano ha aperto uno dei due rapinatori lo ha preso a pugni in faccia e minacciato con un cacciavite alla gola portandogli via un vecchio I-phone, oro e circa 90 euro. L’anziano ha riportato 14 giorni di prognosi per un trauma facciale, mentre i due rapinatori sono fuggiti. In serata però, sempre in zona Ostiense, all’altezza di via Chiabrera, due poliziotti liberi dal servizio hanno visto due persone, corrispondenti alle descrizioni diramate dei due rapinatori fuggiti, e li hanno seguiti fino a sorprenderli mentre cercavano di aprire una serranda di un piano terra.

Dentro casa c’era un’anziana che, sentendo i rumori, aveva iniziato a urlare: sul posto, oltre ai due agenti liberi dal servizio, è arrivata una volante e i due alla fine sono stati bloccati nonostante la resistenza al fermo. Per due poliziotti è stato necessario ricorrere alle cure mediche e ne avranno per cinque giorni di prognosi. Nel borsello dei due fermati è stato trovato l’I-phone rubato nel pomeriggio all’anziano. I due, entrambi romani, rispettivamente di 27 e 48 anni già sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, sono stati riconosciuti dal 69enne: sottoposti a fermo, sono stati rinchiusi nel carcere di Regina Coeli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica