Roma: arrestato “Vasil il terribile”, il bulgaro che terrorizzava i vip dell’Aventino

lunedì 19 novembre 16:04 - di Monica Pucci

Inafferrabile, pericoloso, violento. Nel film di Fantozzi il cane che lo minacciava era “Ivan il terribile“, in onore di un antico feroce personaggio russo, nel centro di Roma il rapinatore misterioso che terrorizzava i ricchie i vip dell’esclusivo quartiere dell’Aventino veniva definito “Vasil il terribile“. Tra Aventino e Testaccio, portava a segno furti di tutti i tipo o molestava giovani passanti, tanto da essere stato denunciato anche per stalking, con conseguente divieto di avvicinamento a una delle vittime.

A metterlo in gabbia, ci hanno pensato i carabinieri della Stazione Roma Aventino. “Vasil il terribile”, un cittadino bulgaro di 27 anni, senza fissa dimora, da tempo noto alle forze dell’ordine, è finito in galera. Numerosi gli elementi raccolti a carico del cittadino bulgaro. Lo scorso pomeriggio, i carabinieri hanno individuato “Vasil il terribile” mentre si aggirava per le chiese dell’Aventino, in cerca di nuove vittime ed è stato subito bloccato. Accompagnato in caserma i militari gli hanno notificato il provvedimento e lo hanno accompagnato presso il carcere di Rebibbia, dove rimarrà rinchiuso per 8 mesi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 19 novembre 2018

    Castrate anche questo idiota di criminale!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica