Jovanotti ad Asmara, nei luoghi simbolo del fascismo: proteste dei dissidenti (video)

giovedì 22 Novembre 19:42 - di

I dissidenti insorgono contro il nuovo video di Jovanotti Chiaro di Luna ambientato ad Asmara in Eritrea. In una lettera aperta, il Coordinamento Eritrea democratica, organizzazione che riunisce «le principali forze di opposizione e resistenza presenti in Italia contro il regime di Asmara», riferisce il Sir, scrive: «Bellissimo il suo filmato. Peccato che descriva, o quanto meno, suggerisca una immagine ingannevole dell’Eritrea perché il problema vero da cui fuggono gli eritrei è la dittatura, molto prima e più della guerra». «Da quelle immagini – scrivono i dissidenti – emerge un’Eritrea che non c’è. Forse lei non se n’è accorto ma non c’è. Non c’è quella serenità o anche solo quella normalità che suggerisce il filmato. Asmara, ad esempio, non è più una città, basta grattare un po’ ed emergono diffidenza, sospetto, paura. E i ragazzi eritrei, purtroppo, sono lontanissimi dal quadro suggerito da quella descrizione a tinte rosa della sua storia». Nella lettera aperta ricordano poi che in Eritrea esiste il servizio militare obbligatorio per uomini e donne, «che dura un numero indefinito di anni, dall’adolescenza alle soglie della vecchiaia e che ti ruba metà dell’esistenza». Nel video si vedono alcuni dei monumenti dell’epoca fascista, dove il nonno di Jovanotti ha vissuto, tra cui la pompa di benzina Fiat Tagliero, che è diventata il simbolo della città. Asmara, conosciuta come la piccola Roma,  divenuta patrimonio dell’Unesco.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • GIAN BARBANTI 23 Novembre 2018

    E’ sempre stato un asino ignorante

  • Laura Prosperini 23 Novembre 2018

    mi sono sempre domandata come mai Jovanotti era stato chiamato, addirittura, per entrare a far parte del circolo Bildemberg????
    Io non riesco a trovare una logica in questo.
    Poi, lui stesso dice, di aver rifiutato ma…
    perché a lui????
    Un paio di domande, se fossi in lui, io me le farei.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica