Pregiudicato nigeriano picchia gli agenti: voleva salire sul treno senza biglietto

mercoledì 14 novembre 18:01 - di Carlo Marini

La scorsa sera un diciannovenne di origine nigeriana ha forzato i varchi di ingresso della stazione Termini tentando di prendere un Freccia Rossa in partenza per Milano. Alla richiesta di esibire il biglietto, l’uomo ha iniziato ad inveire contro il capo treno, rifiutandosi di esibire il titolo di viaggio. La situazione, che via via si faceva sempre più critica, ha reso necessario l’intervento della Polizia Ferroviaria per riportare la calma. Una volta intervenuta la pattuglia, però, il ragazzo ha continuato sempre più ad agitarsi, arrivando a strattonare e colpire i poliziotti.

Il 19enne nigeriano voleva prendere il Frecciarossa

Uno degli agenti, nel tentativo di contenerlo ha riportato lesioni ad un ginocchio. Una volta fermato, l’uomo è stato accompagnato presso gli uffici della Polizia Ferroviaria per accertamenti, a seguito dei quali è emerso che il giovane era già noto alle forze di polizia, in Italia senza fissa dimora ed in possesso di regolare permesso di soggiorno. Il treno è riuscito a partire in orario senza ulteriori disagi per i passeggeri, mentre l’uomo è stato tratto in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale ed ora la sua posizione è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuliano trattori 16 novembre 2018

    Espulsioneimmediata di tutti i clandestini e ripristino delle frontiere immediatamente

  • Giuseppe Forconi 15 novembre 2018

    Ma siamo sempre alle parole, parole…parole diceva Mina. Ci vorrebbe una nuova canzone che dica ,…. fatti, fatti, fatti…….. poi ne riparleremo.

  • Lalla 15 novembre 2018

    In possesso di un permesso di soggiorno per…?

  • flavio 15 novembre 2018

    Bruno non è la colpa dei nostri pseudo governanti, ma la colpa e solo de, Francesco, che se ne deve tornare in Argentina. E ancora la chiamiamo chiesa o vaticano, se cominciassimo a scavare anche li chissa quanti cadeveri troveremo………..

  • sergio 15 novembre 2018

    …………la sua posizione al “vaglio” dell’autorità (autorità ?) giudiziaria!!!!!!!!!!!…ha..ha..ha…ha…ha…ha…HA..HA…HA….HA…HA!!!!!!!!!!!!

  • Pasquino Taiocchi 15 novembre 2018

    Noi Italiani, dobbiamo convivere con gente di questa risma?!

    • Roberto de Rubertis 15 novembre 2018

      sarà già fuori.Salvini li devi buttare fuori tutti questi africani.Non si cammina èiù nenache per strada

  • mario salvatore manca di villahermosa 15 novembre 2018

    Risposta a Bruno. Queste cose succedono solo a casa nostra perché i nostri governanti sono tutti dei C****** (mi si passi la parolaccia politicamente scorretta, magari anche s********…). La storia dei nostri Marò GIRONE e LA TORRE non ci dice niente?! “Ahi serva Italia di dolore ostello!…”.
    Mario Salvatore Manca

  • Antonio 15 novembre 2018

    ma quando la polizia potrà iniziare ad usare il manganello o il taser ???

  • amerigo 15 novembre 2018

    Grazie agli “accoglientisti” siamo e resteremo lo zimbello dell’Europa, pronti ad incassare i sorrisetti maliziosi , come quelli del “nano” francese o della Merkelona. Ovviamente, quando c’è da fare la voce grossa, ci rispondono con un sorriso…come si fa con gli handicappati gravi.

  • Silvia Toresi 15 novembre 2018

    La colpa più grande è sempre di chi li ha fatti entrare.

  • Sandy Caineo 15 novembre 2018

    Terminatelo!

  • Ben Frank 15 novembre 2018

    …ora la sua posizione è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria… lo hanno già rimesso fuori? Magari uno scalzacane di magistrato demokratico si è pure altzato nel cuore della notte, per rimettere in circolazione la “risorsa” boldrokyengana! Negli USA il morettino si sarebbe beccato una palla da 45. tra i globi oculari, ma la c’è Trump, sono razzisti e fascisti, in Italia siamo invece accoglienti, lo “accogliamo” sempre e volentiieri in quel tal posto… Altro che “taser” alle forze dell’ordine, che usino le loro beretta in caso di aggressione violenta, si cambino le leggi in proposito, invece di “twittare”, altrimenti gli agenti continueranno a “ciapà i bòt e… tàser!”

  • Caesar 14 novembre 2018

    Che bestia!

  • bruno 14 novembre 2018

    queste cose succedono solo a casa nostra PERCHE’? datemi risposta.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica