«Migranti in cambio della flessibilità»: anche la Fedeli confessa. E sbugiarda Renzi

martedì 20 novembre 15:23 - di Alberto Consoli

Più accoglienza in cambio della flessibilità. L’ex ministro Valeria Fedeli, mollemente adagiata negli studi televisivi di Tagadà su La 7,  si è lasciata andare e ha confessato quella verità che sanno tutti, ma che i diretti interessati – Renzi in primis – hanno sempre smentito. Che la “bomba” migratoria fosse  esplosa per colpa di un patto scellerato del governo di centrosinistra –  che negoziò con Bruxelles la flessibilità sui conti pubblici in cambio di un’accoglienza sconsiderata-  è una verità confessata più volte:  da Emma Bonino in varie interviste. E ora dalla ex ministra dell’Istruzione, Valeri. Non fu smentita da nessuno, all’epoca, la Bonino, tranne che da Renzi, che anche di recente ha smentito la circostanza e polemizzato con il governo gialloverde, che gli rinfacciava quell’accordo  che ha messo l’Italia nelle condizioni di essere il centro d’accoglienza d’Europa in sostanziale solitudine.

A smentire di nuovo Renzi arriva dunque un suo ex ministro, Valeria Fedeli, che ha candidamente offerto su un piatto d’argento i termini di quell’intesa sconsiderata che ha inguaiato l’Italia: «Giustamente abbiamo negoziato la flessibilità – ha ammesso la Fedeli – ma perché facevamo un’operazione sugli immigrati. Giusto o sbagliato, noi abbiamo negoziato lì, con un elemento di negoziazione della flessibilità. Ed è una delle cose che diciamo attualmente al governo: negoziate alcuni elementi». Lo leggiamo su La Verità. Insomma, la Fedeli si mette persino a dare lezioni di tattica politica, senza pensare alla rabbia che tutt’ora suscita in tutti gli italiani quell’accordo in base al quale abbiamo accolto oltre ai migranti, disordine, insicurezza, illegalità, malattie, come  dimostra il caso Aquarius.

Insomma, la verità è chiara e se qualcuno ancora si chiedesse come mai l’Italia si sia trovata sola in Europa a gestire un’immigrazione  massiccia sulle sue coste, dovrebbe rivolgersi dritto dritto alle politiche della sinistra. Renzi sbugiardato di nuovo. Le parole della Valeri sono imbarazzanti, ma rilette ora, le parole di Renzi lo sono ancora di più.  Su Facebook l’ex premier scrisse: «Due ministri del governo italiano, Luigi Di Maio e Danilo Toninelli, continuano a mentire anche oggi a proposito di flessibilità europea e immigrazione. Quei due o sono bugiardi o sono ignoranti, nel senso che ignorano i fatti», ebbe il coraggio di scrivere. Ora sappiamo che invece era lui a trattare gli italiani da deficienti arrampicandosi sugli specchi. Infatti l’ex segretario del Partito Democratico imbastì un’altra storia: la flessibilità sui conti italiani era parte integrande dell’accordo politico per eleggere Jean Claude Junker come presidente del Parlamento Europeo. La domanda ora dovremmo porgerla noi: Renzi è bugiardo o ignorante , nel senso che ignora i fatti?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • marco eletti 21 novembre 2018

    che figli di p******. adesso devono essere processati. SE NON LO FANNO ANDIAMO TUTTI A ROMA???

  • Gran Turco 21 novembre 2018

    MA CHE BEL SENTIRE QUESTA PLURILAURETA!!!!

  • sergio 21 novembre 2018

    Dovrebbero essere processati per alto tradimento nei confronti del popolo italiano altro che !!!
    Ai tempi d’oro erano soliti dire:….”noi siamo diversi…..abbiamo le mani pulite…!!”…cialtroni ed ipocriti!!!

  • amerigo 21 novembre 2018

    Vabbeh, stringi stringi, la Fedeli, nella sua beata ignoranza, è la meno bugiarda del politburo capeggiato da Frottolo da Rignano, con Maria Etruria e la Madia a fare da ancelle, Forse l’inesperienza in politica della Fedeli è stata la goccia che farà traboccare il vaso di Pandora, ormai scoperchiato.

  • Mauro 21 novembre 2018

    E’ bugiardo infatti tutti noi lo sopranominiamo pinocchio; Ma è anche stupido perchè le bugie prima o poi si scoprono.

  • FAUSTO 21 novembre 2018

    TRALASCIANDO I COMMENTI SULL’OPERATO DI RENZI E DEI SUOI SCAGNOZZI, MI CHIEDO SE NON SIA POSSIBILE INCRIMINARE QUESTE MESCHINE FIGURE PER ATTENTATO ALLA SCUREZZA ED ALLA UNITA’ DELLA NAZIONE ITALIANA. ALCUNI MAGISTRATI HANNO INDAGATO SALVINI PER NON AVER CONSENTITO LO SBARCO DI MIGRANTI DA UNA NAVE ONG, NESSUNO INDAGA RENZI E COMPAGNI PER AVER SVENDUTO L’ITALIA ? PER VOTO DI SCAMBIO ?

  • Giuseppe Forconi 21 novembre 2018

    Ma lo sapevate che renzi puzzava, lo sapevate bene eppure lo avete votato / appoggiato in tutto e su tutto, avete dato spazio libero al suo genitore che confabulasse con le banche spalleggiato dalla boschi. Intrallazzato con la boldrini ecc, ecc. Ne ha fatte piu’ di un mafioso a piede libero, anzi la mafia arrossisce di vergogna davanti alle malefatte dell’intero “PD” di renzi e ora lo vogliono far risuscitare con nuovi nomi, ma la musica sara’ sempre la stessa, dove ci sono comunisti c’e’ criminalita’ organizzata. Popolo, andate pure ad ascoltarli e se li votate non venite poi a piangere o inventarvi che e’ colpa della destra.

  • Carlo 21 novembre 2018

    Giustopeppe hai ragione

  • Leonardo Corso 21 novembre 2018

    Questo è il PD di Renzi Minniti Martina e tutti il resto che tristezza. È uno schifo mai darô il mio voto a questi cialtroni .

  • Ben Frank 21 novembre 2018

    Renzi è e resta semplicemente Renzi: il Buffalmacco di Rignano, il venditore di pentole buono per ogni sagra paesana. È questo il motivo per cui piace tanto ai pretonzoli porporati della lobby gay e ai trinariciuti orfani della “gioiosa macchina da guerra”!

  • Angela 20 novembre 2018

    Ecco ,questo dimostra quanto fosse bugiardo e falso il governo di sinistra…altro che “accoglienza senza se e senza ma” per fini umanitari che ci ha imposto per tutti questi anni…era solo per il “Vil denaro”, e Bruxelles ha fatto diventare,con il benestare di Renzi, l’Italia la pattumiera di Europa.

  • Giuseppe Tolu 20 novembre 2018

    Non la vogliono più candidare e lei sputtana tutti, che gentaglia ragazzi.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica