Manovra, Forza Italia: «Questo governo fa male al Paese, siamo isolati»

mercoledì 21 novembre 15:11 - di

Dopo la bocciatura della manovra da parte della Commisione Ue, Forza Italia punta il dito contro l’esecutivo M5S-Lega. Il primo ad attaccare è il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, che su Facebook si dice «molto preoccupato» per la valutazione europea sulla manovra del governo «che oltre a violare le regole che ci siamo dati, non stimola investimenti e crescita. Siamo isolati, lo spread è stabilmente sopra i 300 punti, la borsa è ai minimi dal 2016, abbiamo già perso 300 miliardi, cresce la sfiducia degli imprenditori». Dura anche Mariastella Gelmini, capogruppo di FI alla Camera: «Questa manovra non è per favorire gli investimenti, per costruire grandi infrastrutture o per uno shock fiscale, ma indebita il Paese per dare ad alcuni il reddito di cittadinanza. Non comprendiamo come sia possibile che Di Maio e Salvini non si rendano conto che stanno facendo il male del Paese. Stanno costruendo una manovra che andranno a pagare non solo gli italiani di oggi, ma anche le generazioni future. Forza Italia ha presentato in Parlamento più di mille emendamenti perché noi pensiamo che si debba anteporre la flat tax al reddito di cittadinanza, che non si possa destinare solo lo 0,25% del Pil agli investimenti, che serva tagliare il costo del lavoro perché sono le imprese che costruiscono i posti di lavoro e non la politica. E poi serve un piano per il Mezzogiorno, perché il governo non può pensare di cavarsela semplicemente introducendo il reddito di cittadinanza». Per Anna Maria Bernini, capogruppo azzurro al Senato «la decisione della Commissione Ue è il risultato dell’arroganza, dell’ostinazione e della presunzione del governo che non ha voluto ascoltare nessuno, né gli organi terzi preposti a valutare la manovra finanziaria, e neppure il Capo dello Stato che ha autorizzato la presentazione alle Camere del progetto di legge di bilancio accludendo un inusuale ma pressante invito al governo a aprire un dialogo con la Commissione Ue. Ora l’Italia è isolata: non uno Stato membro dell’Unione, neanche fra i sovranisti più accesi, ha difeso la nostra posizione. Questo è davvero preoccupante perché espone il Paese a navigare in un mare burrascoso».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 22 novembre 2018

    Siamo isolati dice lui, bene che tu lo sia perché a maggio prenderete una scossa tale che non basteranno cento salvavita a salvarvi.

  • FRANCO 22 novembre 2018

    Un anno fa’ TUTTI dico TUTTI predicavano di voler cambiare le regole e l’europa stessa .
    L’ Italia in modo particolare e’ stata messa in ginocchio fino a diventare una discarica
    di ingiustizie di tutti i tipi e tutti quanti i partiti , molti in ritardo , hanno abbracciato tale malcontento .
    Hanno vinto le elezioni quelli che sono riusciti a formare il governo attuale e questo dopo tanto
    boicottaggio . Meglio sarebbe per FI astenersi da tali vendette infantili che tutti quanti vedono .
    Si’ anche a me il reddito di cittadinanza non va’ giu’ ma e’ la tassa da pagare per ottenere cio’
    che non e’ mai andato giu’ al popolo Italiano e tutti sanno cos’e’ . . . europa compresa .

  • Andrea 22 novembre 2018

    Invece quando c’eravate voi andavamo a gonfie vele vero ?? …. Dritti dritti nelle fauci dei tecnocrati europei che hanno un solo obbiettivo: Prenderci tutto quello che possono e poi cacciarci fuori dalla UE ridotti però a un paese del terzo mondo.

  • Giuseppe Forconi 22 novembre 2018

    Gia’ detto, Tajani il tirapiedi del cavaliere ha sicuramente un grosso scheletro nel suo armadio, non si capisce come un italiano come lui, si spera, non appoggi o lotti per il Paese, o forse e’ gia’ diventato belga??????

  • 21 novembre 2018

    Ma che paura avete?? Dichiarazione della Sovranità Italiana e siete liberi da Brussels e la ingiutizia verso Italia…ma siete sempre a parlare, parlare, parlare e non fate niente!! guardate il USA deve rendere 3 trilioni di dollari alla Cina, e tutto normale non esiste una tragedia come in Italia.

  • marco 21 novembre 2018

    tajani tappati quella lurida bocca.lacchè dell’europa.

  • Adelio Bevagna 21 novembre 2018

    Si faccia due domande.

  • Laura Prosperini 21 novembre 2018

    gli isolati in Patria ma anche fuori sono
    francia e germania
    Tajani statte zitto che è meglio dato che lavori a favore delle banche straniere predatrici.
    W l’Italia.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica