Giovane stella del basket radiata per “uno dei falli più brutti della storia” (video)

venerdì 16 novembre 15:24 - di Carlo Marini

 

Si chiama Kewan Platt, era una promessa del basket universitario fino all’ultimo match, che lo ha reso tristemente famoso. La giovane guardia dei Fitchburg State ha aggredito a tradimento un avversario, Nate Tenaglia, mentre quest’ultimo era intento a tirare a canestro. Un colpo in faccia proditorio, che non ha avuto alcuna attenuante. Platt non solo è stato radiato, ma è stato anche espulso dal campus universitario nel quale studiava. La rivista Sports Ilustrated ha definito quello di Platt «uno dei falli più brutti che si sia mai visto nella storia del basket».

Kewan Platt, l'aggressore

Kewan Platt, l’aggressore

nate-tenaglia

La vittima dell’aggressione, Nate Tenaglia

 

Basket Usa sotto choc per l’episodio di violenza

Platt, prima di sferrare il colpo, ha anche controllato se l’arbitro sulla linea di fondo campo lo stesse osservando e accertandosi che la sua attenzione fosse da tutt’altra parte prima di colpire in faccia il suo avversario. Tenaglia, tra l’altro, è andato anche a canestro con un tiro da tre punti. Dopo qualche ora, tramite i Social, sono arrivate le scuse di Platt. «Ciò che ho fatto è assolutamente inaccettabile e non posso giustificarmi in alcun modo. Ero frustrato e ho perso il controllo. So che queste parole non potranno cancellare il mio errore. In futuro prometto che farò scelte migliori». Un futuro fuori dal basket e fuori dal campus.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica