“Diffidate degli Huawei”: per gli Usa è a rischio la cybersicurezza

venerdì 23 novembre 13:34 - di Guglielmo Gatti

Notizia clamorosa quella che viene da Washington, ma va presa con le pinze, poiché non si sa se è un’ennesimo tentativo di denigrazione del governo Usa oppure se la notizia sia fondata. Il governo degli Stati Uniti avrebbe avviato “una straordinaria campagna di sensibilizzazione” nei confronti degli alleati stranieri, al fine di convincere i fornitori di servizi wireless e Internet in questi Paesi ad evitare le apparecchiature di telecomunicazione della cinese Huawei Technologies. Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti vicine al dossier. I funzionari degli Stati Uniti, sempre secondo il Wsj, hanno contattato le loro controparti governative e i dirigenti delle telecomunicazioni dei Paesi amici, dove le apparecchiature Huawei sono già ampiamente utilizzate, su quelli che ritengono rischi sul fronte della cybersicurezza. Di recente Huawei è entrata nell’orbita dei controlli degli Usa e ora la preoccupazione espressa dall’intelligence verte sul fatto che Huawei e altre società cinesi potrebbero essere monitorate dal governo cinese o dal Partito comunista al potere, aumentando il rischio di spionaggio. Una delle preoccupazioni del governo è basata sull’uso di apparecchiature di telecomunicazioni cinesi in Paesi che ospitano basi militari statunitensi, come Germania, Italia e Giappone, aggiunge il report del Wsj. Immediata la reazione della compagnia cinese: ”Huawei è sorpresa dai comportamenti del governo statunitense descritti nell’articolo” del Wall Street Journal. È quanto ha dichiarato il colosso delle tlc cinese in risposta all’articolo del quotidiano. “Se il comportamento di un governo si estende oltre la sua giurisdizione, tale attività non dovrebbe essere incoraggiata” osserva la società. Huawei “crede fermamente che i propri partner e clienti faranno la scelta giusta in base al loro giudizio e all’esperienza di collaborazione con Huawei ” prosegue la dichiarazione. “Continueremo a servire i nostri clienti globali con le nostre soluzioni innovative” conclude la società.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica