Caso Regeni, la Procura di Roma indaga 7 agenti segreti egiziani

giovedì 29 novembre 16:57 - di Redazione

Verranno effettuate all’inizio della prossima settimana le prime iscrizioni nel registro degli indagati da parte della Procura  di Roma nell’inchiesta per il sequestro e l’uccisione di Giulio Regeni, il ricercatore friulano trovato morto il 4 febbraio del 2016 in Egitto, sulla strada che collega il Cairo con Alessandria d’Egitto. Le iscrizioni a cui i pm capitolini vogliono procedere a breve riguardano sette uomini dei servizi segreti egiziani identificati nei mesi scorsi dal Ros e dallo Sco. Il reato contestato è sequestro di persona. L’accelerazione nell’inchiesta da parte dei magistrati italiani è arrivata dopo il decimo incontro al Cairo tra la delegazione italiana, guidata dal pm Sergio Colaiocco, con i magistrati egiziani.

 

Commenti
Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica