Trapani, esplode una chiavetta Usb destinata a un’avvocatessa. Ferito un agente

martedì 9 ottobre 12:45 - di Redazione

È giallo sull’esplosione di una chiavetta Usb che ha provocato il ferimento alla mano sinistra di un poliziotto, che ha rischiato di perdere tre dita. È accaduto negli uffici della Polizia giudiziaria di Trapani, dove l’ispettore di Polizia stava verificando il contenuto della chiavetta Usb, che era stata fatta recapitare a una avvocata di Trapani. Appena ha inserito la chiavetta nel computer c’è stata l’esplosione.

Giallo a Trapani, esplode una chiavetta Usb

Secondo le prime ricostruzioni la busta con la chiavetta sarebbe stata recapitata alla legale circa due anni fa. Sulla busta il mittente era l‘Ordine degli avvocati di Trapani, ma al suo arrivo la donna si era rivolta all’Ordine chiedendo conferma dell’invio della busta. Al no del presidente del’Ordine degli avvocati, la donna ha inviato la busta direttamente al Presidente che, a sua volta, l’ha portata in Procura presentando un esposto. Per circa due anni la busta sarebbe rimasta intatta. Nelle scorse settimane il pm titolare dell’indagine contro ignoti avrebbe consegnato alla Polizia giudiziaria la busta. Ma appena il poliziotto ha inserito la chiavetta nel computer l’esplosione. Che ha ferito l’agente a una falange. Fortunatamente il poliziotto non perderà le dita: in queste ore si trova ricoverato a Marsala presso il reparto di Chirurgia plastica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Babbone 9 ottobre 2018

    Non ci sono parole. Gli atti vanno letti.

  • In evidenza

    contatore di accessi