Stupro a Ragusa, Salvini: «Per questa bestia carcere duro ed espulsione»

sabato 27 ottobre 16:42 - di Redazione

La violenza contro le donne sta raggiungendo livelli sempre più allarmanti. Non c’è giorno che la cronica ci riporta fatti orribile. L’ultimo fatto oggi a Ragusa: un immigrato che aggredisce e violenta una richiedente asilo. Questo ennesimo (e disgustoso) crimine è commentato su Facebook da Matteo Salvini.  «Ragusa, “mediatore culturale” del Gambia arrestato per aver violentato una ospite del centro immigrati e averla picchiata a sangue per non farla parlare. Grazie alla Polizia di Stato per l’intervento. Se colpevole, per questa bestia (gli animali sono meglio) carcere duro ed espulsione, altro che risolvere il problema con amore, gessetti, girotondi o sorrisi»,

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 29 ottobre 2018

    PENA DI MORTE, MA SIETE PROPIO TESTE DURE!!!

  • Caesar 27 ottobre 2018

    Mediatore cul-turale questa bestia
    Tolleranza Zero

  • In evidenza