Salvini, giustizia è fatta: sgomberati gli abusivi che hanno aggredito la troupe di Striscia (Video)

mercoledì 17 ottobre 14:10 - di Giulia Melodia

Via i falsi poveri che occupavano uno stabile – peraltro storicamente significativo – e che, smascherati da un servizio dell’inviata siciliana di Striscia la Notizia, Stefania Petyx, hanno reagito malmenando selvaggiamente la donna e calpestandola dopo averla fatta cadere per le scale dove l’hanno spinta con forza nel tentativo di metterla velocemente alla porta. Dunque, a una settimana esatta dalla brutale aggressione, il ministro dell’Interno Matteo Salvini fa sapere di aver fatto sgomberare i violenti abusivi di Palermo.

Aggressione all’inviata di Striscia la notizia: sgomberati gli abusivi violenti

Esattamente una settimana fa, Stefania Petyx e la sua troupe hanno subito un’aggressione a Palermo mentre registravano un servizio su un immobile occupato da una famiglia di abusivi che l’inviata del tg satirico di Antonio Ricci aveva già stanato tempo prima durante l’occupazione illecita di un altro stabile – peraltro storicamente significativo – da cui poi, in seguito alle indagini scattate dopo quel servizio, sarebbero stati cacciati, pronti a riparare in via Giuseppe Savagnone, da quanto si deduce dal servizio della Petix occupando e trasformando in abitazione gli ex locali di un ufficio pubblico. Un’aggressione violenta e incontenibile, quella registrata dalle immagini mandate in onda su canale 5 una settimana, sanzionata dallo stesso ministro dell’Interno Matteo Salvini che, dopo aver visionato le immagini di quella ferocia senza controllo – e immune anche alla presenza della polizia – manifestata a suon di botte e minacce dai due individui che hanno pestato la Petyx e il suo cameraman, aveva commentato: «”Questa gentaglia va cacciata! A breve si radunerà il comitato per l’ordine e la sicurezza, e attendo il via libera dell’amministrazione locale per sgomberare. Sindaco Orlando, io sono pronto. E voi?». Ebbene, è notizia di poco fa, che è in corso di svolgimento e volge al termine lo sgombero degli appartamenti occupati da diverse famiglie in via Savagnone, nel quartiere Noce di Palermo, dove la scorsa settimana è stata aggredita l’inviata di Striscia la notizia Stefania Petyx. Decine tra poliziotti, carabinieri e vigili urbani sono al lavoro per fare uscire le persone dallo stabile che fino a poco tempo fa ospitava gli uffici dell’Asp di Palermo. Per ora gli abusivi stanno lasciando volontariamente l’edificio. La situazione è sotto controllo. E dunque: «Come promesso, giustizia è stata fatta – ha dichiarato poco fa il ministro dell’Interno –. Sgomberati gli abusivi che a Palermo avevano aggredito la troupe di Striscia la Notizia. Grazie a tutti, a partire dalle forze dell’ordine».

La brutale aggressione a Stefania Petyx e al cameraman

Come noto e documentato dal servizio mandato in onda una settimana fa dal tg satirico di Canale 5, l’inviata di Striscia la notizia e la sua troupe si trovavano nel capoluogo siciliano per registrare un servizio su un immobile occupato da abusivi in via Giuseppe Savagnone. «Poco dopo essere entrati nella struttura – raccontava nei giorni scorsi dall’ospedale la Petyx – siamo stati raggiunti da calci e pugni. Sono stata spintonata giù dalla tromba delle scale». Gli abusivi si sono avventati anche sulle telecamere e sui microfoni, andati distrutti. Nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, alcuni degli aggressori hanno continuato a inseguire un operatore che, alla disperata, ha trovato rifugio in una farmacia. Come sottolineato dal commento sonoro del servizio dell’aggressione andato in onda, infatti, nonostante a decine abbaino assistito al pestaggio, nessuno è intervenuto in difesa della troupe di Striscia…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Claudia 17 ottobre 2018

    Mi sta bene ma sono sicura che la cosa si sapeva da tempo. Se non c’era il servizio di striscia quei signori continuavano tranquillamente a vivere in quei locali. Non mi venite a raccontare che l’hanno scoperto solo adesso? Forse adesso sono stati costretti a prendere dei provvedimenti.ogni giorno che passa vedo sempre di più violenza, prepotenza, arroganza coperta sempre da chi ha tutto l’interesse a farlo

  • In evidenza