Rubano auto e provocano 9 incidenti sul Gra: presi 4 rom

lunedì 15 ottobre 14:29 - di Davide Ventola

Quattro rom hanno rubato una fuoriserie, una Mazda con un motore da 200 cavalli e si sono dati alla fuga sul Gra della Capitale. Una fuga degna di un film d’azione, con tamponamenti a catena, inseguimenti della polizia stradale e l’arresto terminato in un area di servizio all’altezza di Anagnina.

L'attore Vin Diesel nel film Fast and Furious

L’attore Vin Diesel nel film “Fast and Furious”

Sul “Corriere” i rom diventano come Vin Diesel

È accaduto domenica mattina, ma i giornali hanno dato poco risalto alla notizia. Alcuni paragonato i quattro malviventi ad affascinanti personaggi cinematografici. Prendete, ad esempio, il titolo della cronaca di Roma del Corriere della Sera: “Raccordo come Fast & Furious. Ladri in fuga sulla supercar: presi”. Un’aura affascinante e mitica, che avrà inorgoglito i quattro nomadi e magari rischiando di creare (nel campo rom dove risiedono) un pericoloso effetto emulazione.

Il titolo del Corriere dedicato ai ladri rom

Il titolo del Corriere dedicato ai ladri rom

Su Repubblica scatta la censura sui reati dei nomadi

Su Repubblica scatta la censura sui reati dei nomadi

I rom che rubano? Non si può scrivere nel titolo

Tutto è nato da un tentato furto in un appartamento, a Tor Vergata. Il proprietario ha messo in fuga i quattro ladri (quattro uomini tra i 20 e i 25 anni), ha chiamato il 113 segnalando la targa di una Mazda. Il veicolo è poi risultato essere rubato. Ne è nato così un inseguimento drammatico. I ladri si sono immessi a folle velocità sulla carreggiata esterna del Gra per fuggire alle volanti. La velocissima vettura rubata ha speronato nove auto, inclusa una volante della polizia. Nelle auto tamponate si trovavano a bordo anche 5 bambini, per fortuna rimasti illesi. Una domenica drammatica, che alcuni giornali, come appunto il Corriere e Repubblica hanno evitato ogni riferimento alla carte d’identità dei ladri. Per capire che si trattava di quattro rom criminali bisognava leggere tutto l’articolo del Corriere. Repubblica ha proprio omesso completamente di dirlo, definendoli semplicemente “ragazzi”. Evviva il “politicamente corretto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • antonio 16 ottobre 2018

    gentaccia devono essere condannati ai lavori forzati come una volta …..

  • Matteo 16 ottobre 2018

    Sono zecche

  • Brigante nero 16 ottobre 2018

    A spaccare pietre e pulire le strade e i terreni dai rovi.

  • rino 16 ottobre 2018

    In galera, ma per 10 anni veri! Povere vittime della società! Purtroppo non vanno in galera quelli che li hanno fatti venire e si godono i soldi. Chiudere le cooperative, false cooperative, sfruttatrici dei lavoratori e fonte di guadagno a spese nostre e degli stranieri.

  • Carlo 16 ottobre 2018

    Supercar una Mazda, ma da quando? A parte questa facezia, il problema è la impunità. In Romania per una cosa del genere, buttano la chiave. La Romania che grande Paese, noi al confronto non siamo niente.

  • Emilio Costantino 16 ottobre 2018

    Come si fa a definire “ragazzi” coloro che a 20 – 25 anni son già padri, magari anche due volte.
    Basta, se dire la verità è diventato politicamente scorretto, allora dobbiamo essere tutti politicamente scorretti. Questo fatto di Roma è gravissimo! Non va sottaciuto. Ma dopo averli acciuffati in flagranza di reato (Erano 3, 4 o 5? I tre articoli riportano numeri differenti) ora il tutto è rimesso nelle mani del Giudice che deve accertare le situazioni.
    A mio parere andrebbero liberati dopo aver lavorato per ripagare tutti i danni, al proprietario dell’auto, ai tamponati, a coloro che sono rimasti bloccati sul GRA.
    Anche se la mia richiesta è utopica, va comunque fatta! Basta rassegnarsi !

  • ADRIANO AGOSTINI 16 ottobre 2018

    Che ti vuoi aspettare da giornali schierati come Repubblica e il Corriere. Ora poi si è aggiunto il Sole24Ore che invece di dare notizie economiche soltanto si è messo a fare politica…

  • Lisetta Serra 16 ottobre 2018

    Basta !!!! In galera ma in Romania. Nessuna spesa processuali a nostro carico!

  • In evidenza

    contatore di accessi