Rita Dalla Chiesa: Salvini è un uomo concreto, chi crede in lui non è razzista

martedì 16 ottobre 17:28 - di Redazione

Matteo Salvini promosso a pieni voti da Rita Dalla Chiesa, che elogia il vicepremier e leader leghista intervenendo alla trasmissione  “I Lunatici” di Rai Radio2. Così la conduttrice ha commentato il successo di Salvini: “L’ascesa di Salvini? Forse c’era bisogno in questo momento di un po’ di concretezza. Su alcune cose non sono d’accordo con lui, ma vedo fermezza, concretezza e tanta gente che lo segue e lo ama. Forse, psicologicamente, è riuscito a toccare le corde giuste al momento giusto. Ad oggi è quello che la gente vuole, non c’è niente da fare. È la gente che ha ragione. Non bisogna dare del razzista o dello xenofobo a chi crede in Salvini in questo momento. Io sono contro la violenza e la xenofobia. Cosa accadde quando mi volevano candidare sindaco? Dissi di no a questa ipotesi, ognuno nella vita deve fare le cose che sa fare. La politica è una cosa seria, bisogna essere in grado di gestire quei cittadini che hanno bisogno di risposte. Ti devi sporcare le mani. E io non ho voluto farlo”. Rita Dalla Chiesa ha anche parlato di Fabrizio Frizzi, scomparso lo scorso 26 marzo: “Ci penso, mi manca moltissimo, a me e a tutta la mia famiglia. È sempre stato presente, anche dopo che ci siamo separati. Manca molto, mi succede a volte di pensare di chiedergli una cosa per poi rendermi conto che non è più possibile”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • luigi 18 ottobre 2018

    Sono d’accordo con Rita Dalla Chiesa….Per questo motivo ho condiviso il suo post, invitando gli amici ha cliccare sul: “MI PIACE”…Sono contento x lei e per Salvini…che in poche ore hanno raggiunto quasi i 200: “MI PIACE”..

  • Mary 18 ottobre 2018

    Salve….condivido il pensiero di Rita dalla Chiesa….che ritengo.una persona alquanto intelligente…?

  • Laura Prosperini 17 ottobre 2018

    tutti noi capiamo che la politica euro-peista
    mina le fondamenta dell’Italia
    se uno fosse complottista si direbbe quasi che la trappola euro è stata “tarata” su misura per mettere in difficoltà l’Italia e le nostre migliori aziende che in massa, in questi 20anni di euro, sono passate in mano di….
    Francia e Germania!!!(qualcuna in Usa)
    incredibile vero???
    e noi ci siamo, quasi tutti, immeseriti profondamente.
    Per cui sono saltati gli steccati fra sinistra, centro e destre
    ora il vero (e fortissimo) scontro è fra banche e finanza mondialista/liberista
    e cittadini/Popolo
    non c’è altro
    fra elitocrazia/finto buonista/schiavista e democrazia.
    Per cui anche qualcuno dei sinistri…capisce…

  • Angela 17 ottobre 2018

    Se anche Rita Dalla Chiesa riconosce in Matteo Salvini un leader concreto…vuol dire che questo governo è riuscito nel suo intento:’far capitolare anche i sinistri”.

  • In evidenza