Rampelli: “La Raggi dica se è favorevole all’utero in affitto”

mercoledì 17 ottobre 20:04 - di Redazione

«Apprendiamo che il sindaco di Roma Virginia Raggi ha rimosso i manifesti che raffigurano due uomini, individuati come genitore 1 e genitore 2, che spingono un carrello con dentro un bambino disperato col codice a barre sul petto. Rimuovendo quei manifesti la Raggi vuole forse aprire all’idea che i bambini sono in vendita? Raggi dica se è a favore dell’utero in affitto». È quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli vicepresidente della Camera e deputato di FdI.

Rampelli: “Noi siamo contro le gravidenze Frankenstein”

«Da Fratelli d’Italia – aggiunge – no a “gravidanze Frankenstein” e difesa del diritto dei bambini ad avere una madre e un padre biologicamente diversi. Siamo contrari alla maternità surrogata e alla pratica – illegale in Italia – dell’utero in affitto”. “Il sindaco di Roma con questo atto – prosegue – stabilisce due principi: la perfetta continuità con la sinistra e l’inaccettabile vizio di censurare le idee che non condivide, trasgredendo i dettami costituzionali sulla libertà di pensiero e manifestazione e censurando violentemente chi professa idee diverse dalle sue».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco Cipolla 18 ottobre 2018

    Come siamo ridotti…
    Che ognuno segua le proprie pulsioni, nel limite concessi dalle leggi e dalla pubblica decenza, ma la coppia genitoriale deve seguire i dettami di madre natura. Ogni interpretazione distorta, e’ e rimane tale.

  • Maurizio 18 ottobre 2018

    Una pratica abominevole comunque sia gli esseri umani non sono merce. E se proprio desiderate crescere un figlio provate a farvi un esamino di coscienza, fare nascere un bambino significa unione tra due esseri di sesso opposto, vivere in comunione la maternità, subirne i difetti come goderne le gioie giorno per giorno. E non comprare un passatempo che vi illuda di essere genitori. Non lo sarete MAI!
    Pertanto riconoscete il vostro becero egoismo, siete solo alla caccia di una immagine che non potete rappresentare, fino a negare anche il vostro stesso modo di esistere.

  • Laura Prosperini 18 ottobre 2018

    io credo che prima di tutto dovrebbe esserci
    il diritto del bambino ad avere una mamma (non possiamo stravolgere il più importante sentimento donatoci da Dio (per chi crede) attraverso la Natura o, per chi non crede, dalla Natura stessa
    l’amaro fra madre e figlio.
    Il bambino deve avere pieno diritto alla mamma
    (e se possibile, in questo caos di oggi, anche ad un padre non meno importante)
    per cui non si debbono poter comprare i bambini
    non si debbono poter comprare gli organi dei bambini (ci avete pensato?)
    I diritti individuali, che hanno contrassegnato e contrassegnano ancora il Globalismo (sono il loro cavallo di troia cioè il bieco liberismo morale-legale) non debbono immiserire il collante della nostra Civiltà Occidentale i diritti sociali (da me visti da destra, neanche centro destra, proprio da destra)
    Per cui i manifesti sono stati tolti dalla raggi solo per evitare che si riflettese sulla compra-vendita di bambini
    per puro egoismo degli omossessuali (che ne rivendicano un diritto individuale, il loro) fregandosene dei diritti del bambino (che ovviamente non può rivendicare questo suo sacrosanto diritto ad avere una mamma).
    No al traffico ed alla compra-vendita dei piccolini (che non possono rivendicare nulla per loro in questo spregievole mondo egoista)
    no a “gravidanze Frankenstein”
    e difesa del diritto dei bambini ad avere una madre e un padre biologicamente

  • Pino1° 18 ottobre 2018

    Da uomo sono infastidito se non offeso dalla didascalia del manifesto che recita ”due uomini” NO, non sono uomini sono uno maschio ed altro non si sa e viceversa! Così come due femmine fanno solo due femmine e non fanno una Donna ed un’Uomo !
    Nella lingua italiana le parole hanno sempre un senso e rivelano sempre il concetto sotteso. La foto alla maniera del toscano modo è atroce e rivelatrice di cosa la pubblica opinione possa pensare di quei due loschi individui alle terga di un piccinino prono sul carrello della spesa ! TUTTO il messaggio sia palese che subliminale fa schifo, TUTTO !
    L’unica volta fino ad ora che plaudo al sindaco di Roma !

  • Angela 18 ottobre 2018

    Ha fatto bene a rimuoverlo,pensiamo all’imbarazzo di un bambino con genitori gay, che vede gli altri ragazzini con una mamma e un papà …Basta egoismi personali!!!

    • Marco 1963 18 ottobre 2018

      Scusa Angela, la questione è proprio questa: un bambino potrà anche vivere con due adulti maschi oppure femmine, ma dei due il genitore è solamente uno. L’altro è il compagno/a del genitore! Ognuno può fare le scelte che vuole, possono piacermi oppure no, ma le rispetto fintanto che non superano certi limiti…ma la natura ha stabilito che due uomini o due donne NON POSSONO procreare un figlio.

    In evidenza