Parlamento Ue mette al bando la plastica monouso: «Divieto di vendita dal 2021»

mercoledì 24 ottobre 14:48 - di Luciana Delli Colli

L’assemblea plenaria di Strasburgo ha votato a larghissima maggioranza la proposta per vietare nell’Ue la vendita al consumo, a partire dal 2021, di prodotti in plastica monouso. Il Parlamento europeo, dunque, dichiara guerra a oggetti di uso comune come piatti di plastica, cannucce, bastoncini per palloncini, palettine per il caffè. In nome di una tutela dell’ambiente che non è più procrastinabile. Si tratta di un primo passaggio in vista del negoziato con il Consiglio Ue, che dovrà aprirsi nei prossimi mesi. E che si annuncia difficile: nell’altro piatto della bilancia ci sono, infatti, gli interessi di colossi industriali, che, pur sostenendo di condividerne gli obiettivi, hanno già lamentato i danni economici ai quali andrebbero incontro se la proposta passasse così come è stata formulata.

La proposta della relatrice Frédérique Ries (Alde, Belgio) è passata con 571 voti favorevoli, 53 contrari e 34 astenuti. La Ries ha ringraziato «la plenaria per il suo massiccio sostegno» alla proposta. L’idea è che si arrivi a una approvazione definitiva entro il 2019, per far scattare poi il divieto vero e proprio due anni dopo. In questo modo, si punta ad abbattere in maniera importante soprattutto l’inquinamento marino, che risulta costituito per il 70% proprio da plastiche monouso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 28 ottobre 2018

    Perfettamente d’accordo. Tre anni sono troppi per prendere delle decisioni cosi’
    importanti. Come la mettiamo con coca-cola, colgate, palmolive, danone, johnson, kraft,, nestle, pepsi e tante altre grosse multinazionali americane e non. La UE bastona chi non puo’ difendersi e non ha risorse ( vedi l’Italia ) ma se la fa sotto difronte agli USA. Ecco perche’ prendono tutto questo tempo, e’ per vedere le reazioni dei colossi, ma state ben sicuri fra un po di tempo si saranno dimenticati dell’inquinamento da plastica, ma non si dimenticheranno di rompere le palle a noi. Vi siete mai chiesti perche’ nei supermercati americani e’ da una vita che usano i bustoni di carta ?? Loro si preoccupano ma a noi ….?????? chi se ne frega. Quindi o la UE attua immediatamente quanto deciso e votato a maggioranza o noi cominceremo a pulire casa da soli eliminando la plastica monouso, poi vedremo come si muoveranno le grandi aziende……..La materia in questione non facile da risolvere, ma mostrando un po’ i denti si dovrebbe arrivare ad una pronta soluzione.

  • Lisetta Serra 25 ottobre 2018

    Un assurdo date ancora 3 anni per aumentare l’inquinamento. La natura é già colma e anche un anno in più é troppo.

  • Giuseppe Tolu 25 ottobre 2018

    Ora che la grande pattumiera oceanica è stracolma? Meglio tardi che mai

  • In evidenza

    contatore di accessi