«O cancella il dl, o noi cancelleremo lui»: il migrante in corteo minaccia Salvini (Video)

giovedì 4 ottobre 11:33 - di Lara Rastellino

Arrabbiati, pretenziosi, verbalmente aggressivi e pronti a rivendicare arbitrariamente privilegi sanciti de facto da un sistema di accoglienza coatta imposta dalla sinistra buonista e salottiera, ovunque tranne a che a Capalbio ça va sans dire. Diritti messi in discussione dalla politica di contenimento dell’immigrazione selvaggia proposta e applicata da Matteo Salvini, ora nemico numero uno nel mirino di immigrati e buonisti dem, di polemisti e avversari politici e, naturalmente, di tutti quelli che sul business dell’accoglienza ammantato di doveri ecumenici e obblighi morali, si sono arricchiti per anni a scapito degli stessi migranti, prima, e di tutti gli italiani chiamati a ospitare ..

Migranti in piazza, lo slogan choc: «O cancella il dl, o noi cancelleremo Salvini»

Dunque, si sono presentati così, in piazza a Napoli, i migranti contro Matteo Salvini: persone che si sono integrate al tal punto da organizzarsi per manifestare accanto ai soliti centri sociali, con tanto di striscioni e cori offensivi quando non addirittura minacciosi, infarciti di luoghi comuni e allarmi infondati e indirizzati tutti contro il ministro dell’Interno che, proprio in quelle ore, era in visita nel quartiere Vasto per presiedere il Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico. Uno show contestatario quello improvvisato dai manifestanti stranieri e da quelli dei centri sociali, immortalato dalle telecamere e che ha dato libero sfogo a tante discutibili parole in libertà, minacce comprese. E così, strizzando l’occhio ai soliti buonisti dem e alla lucetta rossa della telecamere che lo riprendeva, un immigrato tra i tanti, ha sentenziato contro il numero uno del Viminale e, come registrato da uno dei video postati in apertura e riportato, tra gli altri, in queste ore, dal sito de il Giornale, ha sentenziato: «Salvini non ha un progetto per gli italiani – dice il giovane straniero in un italiano claudicante –. Vuole fare finta che sta qua per risolvere i problemi… In realtà sta girando i problemi sociali. Una legge fuori luogo crea solo dei problemi sociali. Questo è il problema». «Poi l’appello diretto contro l’inquilino del Viminale: “Noi siamo in piazza per dire a Salvini: ‘O cancelli questo decreto o noi cancelleremo Salvini”».

La replica di Salvini arriva da Facebook

E a stretto giro, naturalmente, è arrivata la replica di Salvini che, nelle scorse ore, dal suo account Facebook ha postato: «Basta basta Salvini!». «Casa per tutti, lavoro per tutti!». «Cundannare a Salvini, assassini!».
Che bello il modello di “integrazione” della sinistra: accogliere senza limiti centinaia di migliaia di finti profughi che pretendono, pretendono, pretendono! Per fortuna al governo ora ci siamo noi e la rotta l’abbiamo invertita: con il #DecretoSalvini porte aperte solo ai veri rifugiati, tolleranza zero verso l’immigrazione clandestina, accordi con tutti i Paesi di provenienza e rimpatri». E ancora: «Secondo la sinistra quello che sparge odio sarei io… Quando si è ospiti (si spera regolari) di un Paese straniero, bisognerebbe entrare in punta di piedi e rispettare cultura, leggi e istituzioni. O no?». Chissà se qualcuno tra i migranti di stanza nel Belpaese vorrà replicare mediaticamente o, almeno, rispondere all’interrogativo lanciato sul web…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 19 ottobre 2018

    Io direi a loro……. cancellate pure Salvini e voi ritornerete in Africa con le gambe rotte. Vediamo se ne vale la pena.

  • porzio rocco 7 ottobre 2018

    l’ITALIA AU ITALIEN le peuple se redresse *clandestini dehors **

  • Giuseppe Forconi 6 ottobre 2018

    Una piazza piena di manifestanti africani che si permettono d’insultare un ministro…… e la forza pubblica non li disperde magari mettendone un paio in galera e poi rimpatriarli? Chiedo scusa, chiedendo permesso alla boldrini naturalmente.

  • stefano 6 ottobre 2018

    espulsione super veloce per questo migrantes che vada in africa a dire quello che ha detto gli davano la pena di morte a sto cretino

  • Attila 5 ottobre 2018

    …è dal sessanta che il centrosinistra ci spiega come fare a salvare l’ITALIA.., peccato che non lo abbia mai fatto ! Adesso sono tornati tutti a dire quello che si dovrebbe fare … ma perché non lo hanno mai fatto ???

  • franco prestifilippo 5 ottobre 2018

    Prima di ogni altra cosa, bisognerebbe intervenire per individuare e mettere dentro quei quattro gatti di italianotti che istigavano con i loro slogan, e sicuramente ben retribuiti, indi prendere i “portavoce” di questi così chiamati profughi e rimpatriarli immediatamente. Non mi rendo conto di come si riesca a sopportare questo genere di assembramenti. Sono stati autorizzati e da chi? Mi auguro che si intervenga! Vergogna.

  • Laura 52 5 ottobre 2018

    Non ritenete questa una minaccia di tipo terroristico?

  • Luciano Vignati 5 ottobre 2018

    Che ci piaccia o no siamo in guerra. Una guerra culturale certo ma fra noi italiani-europei che veniamo da una cultura illuminista e da un rinascimento fervido di idee e iniziative e i negri che ancora nel 21 secolo praticano il tribalismo (la tribù e l’etnia è viene prima del rispetto del prossimo e delle donne considerate solo fattrici da usare) In mezzo ci stanno i bolscevichi stalinisti che anche loro non rispettano il pensiero degli altri e usano tutti i mezzi, anche quelli scorretti (le canaglie nella magistratura e nelle mafie tanto diffuse nel sud) Dobbiamo arrenderci, direi di no, però la guerra sarà lunga e stressante e dobbiamo sempre vigilare e mobilitarci intorno ai nostri leader Salvini e la Meloni, non cito Berlusconi che ormai pensa solo ai propri interessi, è ambiguo e da tempo è funzionale solo al PD. Importante è andare sempre a votare, che siano comunali, regionali, nazionali o europee. Viva L’Italia e gli Italiani veri, bianchi, laboriosi, che pagano le tasse e rispettano le leggi dello stato senza interpretarle.

  • 5 ottobre 2018

    Non credi di aver parlato troppo? Mettiti una mano nel didietro e incomincia a camminare alla svelta tu e coloro che ti sostengono.

  • Ben Frank 5 ottobre 2018

    MINACCE GRAVI A UN PUBBLICO UFFICIALE, DOVE SONO I “PI-EMME” D’ASSALTO, DIFENSORI DELLA COSTITUZIONE E DELLE ISTITUZIONI?

  • Aurora De palma 5 ottobre 2018

    Inaudito. è stato troppo buono e lo è ancora a sopportare tutto questo livore. ma dico come si permette, questo Ospite di fare minacce ?Per questo nn c’è alcuna legge? ma se Salvini agisce così è perchè vuole che le cosi tornino come erano prima, nel rigore per ora e poi si spera di allentare un pò la morsa , per riportare i valori della convivenza al limite della sopportabilità. Ma . l’errore è a monte, ed ora chi paga siamo noi cittadini e il ministro che cerca di aprire un varco negli abusi

  • flavio 5 ottobre 2018

    Cio che mi meraviglia, sono i Napoletani………………….

  • flavio 5 ottobre 2018

    La gravità del fatto non va sottovalutato, è molto rischioso, non possono minacciarci in casa nostra. questi sono selvaggi e selvaggi resteranno. Fate attenzione perchè quello delle Marche è un avvertimento, secondo me non è un episodio singolo, ce ne sono molti altri, e queste dichiarazioni non fanno altro che esaltare o esasperare gli animi……..questa si chiama SCINTILLA !!!!

  • RICCARDO AMARA 5 ottobre 2018

    Torna al tuo paese a pretendere qui mica ti ha chiamato nessuno …

  • Viviana 5 ottobre 2018

    Il fatto che arrivino stranieri da chissà dove a minacciare cariche dello stato è un fatto gravissimo,ma ancora più grave è che nessuno si preoccupi per questo!
    Ma cosa siamo diventati!!!!!

  • Rita 5 ottobre 2018

    costui è compagno e compare di qualche migliaio di derelitti come lui… Salvini ha dietro di sé MILIONI DI ITALIANI che si sono stufati di questi teatrini… io ho lavorato e vissuto in parecchi paesi nella mia lunga vita, in ognuno di loro sono entrata con le carte in regola, ho rispettato leggi usi e costumi e quando non mi sono trovata bene me ne sono andata come ero arrivata, con biglietto aereo…

  • michele 5 ottobre 2018

    E’ già stato detto. Ma, lo ripeto perché molti sappiano.
    “Uno Stato che lascia andare i suoi figli miglior all’estero ed “importa” sfaticati ed ignoranti, è uno Stato sull’orlo del fallimento…”
    Un saluto michele

  • Edy Cillario 5 ottobre 2018

    1) se Salvini non si alleava con Di Maio il rischio di un governo tecnico “alla Monti” diventava realtà … ed ho pure l’impressione che al berlusca avrebbe fatto comodo … 2) il progetto mondialista della globalizzazione prevede la scomparsa del piccolo popolo europeo e l’immigrazione serve per questo … e kompagni e baciapile ci godono alla grande … Salvini sta provando a difenderci ma ha tutti contro è solo l’appoggio del popolo può aiutarlo ! Dobbiamo avere pazienza e non demordere mai !!!!!

  • alberto 5 ottobre 2018

    Benissimo: ecco il risultato dell’aspirante statista che è stato Renzi! E ora fuori tutti, tanto si riconoscono bene anche gli altri africani neri schiariti! Bella politica anche dei vari Martina, Saviano, Fiano, Boldrini, Bonafé etc, senza dimenticare i preti pedofili e il Papa! Possibile che Giudici ed europeisti siano così c******?

  • mario salvatore manca di villahermosa 5 ottobre 2018

    Hanno torto gli uni e torto gli altri. Salvini mettendosi con Di Maio ha scelto la strada sbagliata. Non ha ancora capito che è stato come un ebreo che si è messo insieme a un nazista, un patriota con uno che della Patria se ne fotte, un comunista con un anticomunista. Un gatto col topo o un lupo con un agnello.
    Mario Salvatore Manca

  • alfonsa 5 ottobre 2018

    VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA, SINISTRA QUANTO DANNO HAI FATTO.COMUNQUE PENE SEVERE PER QUESTI BECERI,TOLLERANZA ZERO.QUESTA e’ STATA UNA VERA E PROPRIA MINACCIA NEI CONFRONTI DI UN’ALTA CARICA DELLO STATO E VA PUNITA

  • ANTERO 5 ottobre 2018

    Rispedirli nei paeselli d’origine …

  • Oscar Romanello 5 ottobre 2018

    Abbiamo aperto le porte alla feccia dell’umanità : ringraziamo le sinistre e , perché no , la Chiesa Cattolica , che hanno lucrato sul business dell’accoglienza ! Non più un mio euro finirà nelle casse del Vaticano con l’8 per 1000 ! Spero che a breve , dopo aver bloccato i flussi , Salvini inizi con i rimpatri !

  • Vito tiso 5 ottobre 2018

    Pretendono anche questi clandestini vagabondi protetti da una sinistra ridicola..

  • Roberto 5 ottobre 2018

    Rispediteli in Africa e cancellate i centri sociali!

  • Matteo 5 ottobre 2018

    Io andrei a cercare gli imbecilli italiani che con il megafono aizzavano la protesta suggerendo ai manimestanti gli slogan da gridare…io, italiano nn mi sono mai permesso di scendere in piazza a pretendere minacciando …quest episodi confermano che Salvini è sulla strada giusta, rimpatri per i falsi profughi e i clandestini ! E magari spediamo con loro anche gli amici dei centri sociali…cosi sono contenti…

  • rino 5 ottobre 2018

    La sinistra ha sempre avuto una gran faccia tosta, al punto di convincere molti sprovveduti. La destra deve smascherare questi inganni e deve scendere in piazza come la sinistra. Questi immigrati sono i nuovi attivisti della sinistra perché hanno solo da guadagnare. E le promesse espulsioni?

  • Leonardo Corso 5 ottobre 2018

    Be questa persona senza e senza prenderla e rispedirla da dove é venuto basta buonismoooo

  • Giuseppe Tolu 4 ottobre 2018

    Fuori tutti subito, senza se e senza ma. E i sinistrosi che protestano mandati a far loro compagnia, nella loro terra s’intende.

  • Laura Prosperini 4 ottobre 2018

    ma cosa ci importa se rispondono? cos’è sarebbe meglio per l’audience?
    le cose importanti non sono la querelle ma l’oggetto della stessa
    integrazione è un termine ben preciso della lingua Italiana
    mentre quelli che “pretendono” i rifugiati(?) immigrati(?) clandestini(?) regolari(?) si chiama INVASIONE.

  • GIORGIO 4 ottobre 2018

    Tornatene a casina tua e starai molto meglio. Strafottente persona male accetta

  • Angela 4 ottobre 2018

    Che danno ha fatto la sinistra all’Italia!ma che gente cii hanno costretto ad accogliere?gente arrogante e senza cultura ….la sinistra è stata e sarà la rovina dell’Italia!meno male che la gente se ne è accorta ed è corsa ai ripari il 4Marzo .

  • In evidenza