Migranti scaricati in Italia dalla Francia, Lollobrigida: «Un fatto gravissimo»

lunedì 15 ottobre 19:08 - di Redazione

Si riaccende la polemica sui migranti tra Italia e Francia, sei mesi dopo il blitz dei gendarmi di Parigi in un centro migranti a Bardonecchia. Stavolta a fare da detonatore è un episodio avvenuto a Claviere, sulle Alpi del Torinese al confine con la Francia, dove venerdì scorso un furgone della Gendarmeria francese è stato visto far scendere un paio di uomini, presumibilmente migranti irregolari di origine africana che si sono poi dileguati. Il mezzo è stato notato e filmato da agenti della Digos in una zona di bosco già di alcune centinaia di metri in territorio italiano, vicino al tunnel di Cesana. Se confermato, lo sconfinamento è destinato a riaccendere le tensioni perché in base agli accordi internazionali l’autorità straniera dovrebbe avvertire il commissariato di polizia o la stazione dei carabinieri di zona dei migranti respinti per poi accompagnarli al posto di frontiera. La zona è sotto sorveglianza perché occupata dagli antagonisti e anarchici “no border” dell’organizzazione “Briser Les Frontieres. La documentazione raccolta dalla Digos è stata inviata alla procura di Torino per definire il titolo di reato che è stato commesso. La stessa Procura aveva già aperto un fascicolo per lo sconfinamento degli agenti della dogana francese alla stazione di Bardone cchia, nel marzo scorso. Dura la reazione del capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida: “La procura di Torino ha aperto un fascicolo sul caso di alcuni immigrati che sarebbero stati fatti scendere da un furgone della gendarmeria francese tra Claviere e Cesana. Cioè in territorio italiano. Se un simile sconfinamento fosse confermato, sarebbe un atto gravissimo. L’Italia, già ampiamente lasciata sola nella redistribuzione degli immigrati, non può diventare anche il luogo nel quale ‘scaricare’ di nascosto i profughi degli altri. Bene l’interesse della magistratura sulla vicenda, ma contemporaneamente serve una reazione politica forte da parte del governo italiano, che deve pretendere un immediato ed esaustivo chiarimento”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino1° 16 ottobre 2018

    Esattamente come l’Inghilterra, la francia ha un solo amico al mondo ed è la francia ! Dopo l’ultima guerra mondiale solo grazie a de gaulle e l’invenzione della grande ora e la possibilità di dotarsi dell’arma nucleare e delle molte centrali nucleari successivamente ha acquisito una potenza di fuoco tale da non essere mai più disturbabile. Non fu disturbata quando distrusse il medio oriente incendiandolo con l’abbattimento di reza pahalavi scià di Persia grazie all’aver protetto a parigi l’Ayatollah Khomeini che destabilizzerà TUTTO il medioriente, disastro che persiste ancora e come ha fatto l’altro ieri assassinando Gheddafi e facendo esplodere in mano all’Italia una bomba letale di approvvigionamento energetico che durerà forse all’infinito e anche li, sta proteggendo, per se l’approvvigionamento nucleare del materiale fissile. Noi italiani a buona componente di str—-zi incapaci di capire che a noi manca la capacità di non farci aggredire in quanto nazione autonoma ed agguerrita ( non guerrafondaia, quando mai.. né guerrigliera) ma in condizione di neutralizzare rischi d’aggressione per capacità deterrente ! Come mai Germania e sopratutto la Francia si permette di prevaricare territorio, leggi, persone, ci offendono ? Perché abbiamo avuto governi e primi ministri pusillanimi, venduti, gentaglia che gli vendeva le zone di pesca italiane i cantieri navali appena acquisiti e perché non gli abbiamo mai arrestato un cittadino o meglio ancora due gendarmi armati mentre passano la frontiera, ci scaricano con un loro mezzo di stato degli stranieri irregolari e MAI nessuno, nemmeno la digos che fa le foto riesce a telefonare alla polizia di stato ordinando un’intervento immediato !!! Tutti a dormire… quando c’è da agire !

  • Claudia 16 ottobre 2018

    Che strano l’avesse mai fatto l’italia L’UE intera, i soliti Boldrini Saviano,Lerner e Fico avrebbero gridato al razzismo. L’ha fatto la Francia, tutti zitti, nessuno fiata. Ma forse proprio questo silenzio la dice lunga

  • 15 ottobre 2018

    La Francia mai e stata amica di Italia!! Una nazione che non mantiene la sua parola…

  • In evidenza

    contatore di accessi