Migranti, Gasparri: «La “Mare Ionio” è un taxi per clandestini. Va bloccata»

venerdì 5 ottobre 18:44 - di Redazione

«Ritornano i taxi del mare pro clandestini. È inaccettabile l’iniziativa della nave “Mare Ionio”, che ripropone l’attività di quelle che ho definito più volte i “Leoncavallo del mare”. Centri sociali, organizzazioni di ogni tipo e di ogni genere di sinistra, con questa nave vogliono rinnovare le imprese delle Ong che bloccammo già noi con la nostra indagine conoscitiva in Senato nella scorsa legislatura e che adesso hanno trovato porti chiusi giustamente in Italia». Così il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri, sull’operazione “Mediterranea”, promossa da alcune associazioni come Arci, Ya Basta Bologna e Sea Watch e finanziata, tra gli altri da Nichi Vendola e Nicola Fratoianni.

«Quella di Mediterranea è un’azione di disobbedienza morale ed al contempo di obbedienza civile. Disobbediamo al prevalente del discorso pubblico delle destre nazionaliste obbedendo alle leggi del mare, del diritto internazionale e della nostra Costituzione che prevedono l’obbligatorietà del salvataggio di chi si trova in condizioni di pericolo», è stata la spiegazione che i promotori hanno dato del “Progetto Mediterranea”.

«I politici che finanziano questa nave danno una speranza e una prospettiva ai trafficanti di persone e, come alcuni settori della magistratura avevano ipotizzato nel passato, operano un vero e proprio fiancheggiamento alle organizzazioni impegnate nella tratta delle persone», ha proseguito Gasparri, aggiungendo che «la decisione di mettere in mare questa barca per trasportare clandestini è provocatoria, temeraria e insensata. E sosterrò tutte le iniziative politiche ed istituzionali volte a bloccare questi sventurati». «L’Italia – ha concluso il senatore azzurro – deve confermare una scelta di fermezza nei confronti dei clandestini e di chi, con la propria demagogia, aiuta i trafficanti che operano in Libia».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Massimilianodi SaintJust 6 ottobre 2018

    Uno stato etico ordina il siluramento degli scafisti, non si fa invadere! Chi vuole venire da noi trova le ambasciate, non viola il domicilio di 60 milioni di italiani.

  • Daniel Rueda H 6 ottobre 2018

    Sono stato censurato da FB perche ho detto che i migranti non servono a niente, tutt’alpiù a far devertire le sfigate italiane,Poi ho scoperto che leggono anche i messaggi personali in violazione della legge e violazione della corrispondenza. La liberta di pensiero violato anche . E questo sarebbe libertà in Europa?

  • Pino1° 6 ottobre 2018

    Concordo ! Fra le centomila cose che dici.. essendo questa una cosa seria, cosa proponi oppure alle solite sei sul terreno di armatevi e partite ? Fai proposta di legge visto che dovresti !

  • Angela 6 ottobre 2018

    Salvini e Toninelli chiudano immediatamente i porti a questi disobbedienti nemici dello stato italiano e pro scafisti …in Italia non abbiamo bisogno di altri immigrati(quasi tutti musulmani ) da mantenere noi con le nostre tasse…i sinistri sono la rovina dell’Italia,Vendola e quell’altro uguale a lui sono nemici del popolo italiano…fermiamoci subito!

  • 6 ottobre 2018

    Semplice ordinate la Marina Italiana di bloccare!!!

  • In evidenza