La direzione del “Secolo”: insulti e minacce sono inaccettabili

lunedì 15 ottobre 14:37 - di Girolamo Fragalà

La direzione del Secolo d’Italia ritiene inaccettabile che un proprio giornalista venga fatto oggetto di insulti e minacce per un articolo in cui ha espresso il suo pensiero. Che una tesi possa essere condivisa o meno è nei fatti e fa parte della professione giornalistica, così come le critiche che si possono subire. Cosa diversa è quando i toni diventano troppo alti e si sfocia nelle offese personali, come è accaduto nei commenti – che a nostro avviso andrebbero rimossi – dei followers di alcune personalità in riferimento a un articolo della collega Gloria Sabatini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sonja 16 ottobre 2018

    Ma su quali basi contestano. Questa gente che ha dominato oltre 40 anni di politica ha distrutto l’intera umanità. Hanno la faccia come qualcos’altro e hanno il coraggio ancora di parlare e insultare.

  • Marco 16 ottobre 2018

    Sono una massa di….questi extra….

  • Massimo Steffanoni 16 ottobre 2018

    Credo di esprimere il pensiero di tutti gli Italiani, esprimendo la nostra solidarietà a Glorgia Sabatini e a tutti i giornalisti.

  • rino 16 ottobre 2018

    La sinistra il permesso se lo prende con la prepotenza facendo subito una bagarre. Perché la destra non lo fa? Non si può essere educati con i prepotenti.

  • Sergio Benassi 16 ottobre 2018

    Solo a chi è de’ sinistra tutto è permesdo

  • In evidenza

    contatore di accessi