Imbratta la tomba di Franco con la vernice rossa. Scultore spagnolo arrestato (video)

mercoledì 31 ottobre 18:33 - di Redazione

Ha imbrattato di vernice rossa la tomba di Francisco Franco nella basilica di Valle de los Caídos, disegnando una colomba della pace, ed è stato subito dopo arrestato dalla Guardia Civil. Autore dell’azione dimostrativa – che arriva mentre sono in corso complicati colloqui per decidere dove sarà trasferita la salma del dittatore spagnolo – è lo scultore Enrique Tenreiro che ha motivato il suo gesto “per la libertà e la riconciliazione di tutti gli spagnoli”. L’azione, immortalata dal fotografo Pedro Armestre, è rimbalzata sui social network e sui media spagnoli tra cui El Pais. Nelle immagini si vede Terneiro, in ginocchio davanti alla lapide, rimuovere i fiori sulla tomba di Franco e disegnare a tutta velocità la colomba con lo slogan ‘Per la libertà’. L’uomo  è stato anche fischiato da diverse persone presenti.

La scorsa estate il governo socialista spagnolo ha avviato le procedure per l’esumazione della salma di Francisco Franco dal mausoleo della Valle de los Caidos alle porte di Madrid. Come sempre quando si vanno a toccare le memorie del Novecento, il provvedimento ha aperto le porte a polemiche divisive e che contraddicono tra l’altro lo spirito del monumento voluto proprio da Franco in segno di pacificazione. Si tratta infatti di un imponente monumento funerario in ricordo dei caduti delle due parti della Guerra Civile Spagnola (1936-1939) dove anche Franco venne sepolto e dove riposta anche il fondatore della Falange José Antonio Primo de Rivera. Entrambe le tombe, quella di Franco e quella di Primo de Rivera, sono oggetto di pellegrinaggi continui. Ed è proprio questo il fattore che scatena l’avversione della sinistra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • sleipnir 2 novembre 2018

    non riesco a capirne il senso ma di quale liberta’ vaneggia? non ti piace fai senza andarci… io mi ricordo da ex guardia d’onore alla cripta del nostro duce (tra l’altro voluta ed istituita apposta per queste brave persone) ne ho visti di casi o perlomeno sventati,di gente che scendeva veloce veloce poi vedevano noi di guardia per uscire di corsa..statevene a casa vostra e lasciate riposare chi ha fatto grande la nazione.

  • In evidenza