Il governo risponde picche a Bruxelles: «Non arretriamo di un millimetro»

martedì 23 ottobre 16:26 - di Redazione

La Commissione Ue boccia la manovra? Il governo italiano risponde picche. Nessuna nuova bozza del Documento programmatico di bilancio verrà infatti inviata dal governo italiano a Bruxelles, nonostante Juncker e gli altri commissari abbiano respinto il Dpb italiano e ne abbia chiesto uno nuovo, da inviare entro tre settimane a Bruxelles. È uanto assicurano autorevoli fonti di governo M5S all’Adnkronos: “siamo sulla strada giusta e non arretriamo di un centimetro”, la convinzione dei 5 Stelle.

Subito dopo è arrivato il commento, via Facebook, del vicepremier Luigi Di Maio. «Sappiamo di essere l’ultimo argine per la salvaguardia dei diritti sociali degli italiani. E per questo non vi deluderemo. Sappiamo che, se dovessimo arrenderci, farebbero velocemente ritorno gli ‘esperti’ pro banche e pro austerity. E quindi non ci arrenderemo. Sappiamo che stiamo percorrendo la strada giusta. E perciò non ci fermeremo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Anton 24 ottobre 2018

    Ovviamente, la bocciatura era ampiamente prevista, credo che sappiano già come comportarsi in merito. E poi, non si dimentichi che oltre al trio Conte-Salvini-Di Maio ci sono esperti di economia come Savona, Borghi Aquilini e Bagnai…

  • Angela 24 ottobre 2018

    Ecco tre valorosi politici che non hanno paura di quei quattro gatti sinistroidi di Bruxelles.Avanti tutta governo del e per il popolo Italiano!!!

  • Pino1° 23 ottobre 2018

    Barra al centro, Alla via così. Se potessi direi dell’altro ma…

  • Laura Prosperini 23 ottobre 2018

    che bello! così l’Italia deve rispondere agli avvoltoi francia e germagna 8che hanno acquistato a sconto centinaia di aziende italiane avendo fatto andare a picco la nostra Economia
    (con il cavallo di troia pd=fi=tutti gli euro-fili) innestando ex novo liberismo e privatizzazioni e tagliando lo Stato ed impoverendo il Popolo e tutta la Nazione.
    La manovra, secondo me è molto ma molto “timida” è un pallido esempio di “svolta” 8speriamo sia suff. a produrre effetti sensibili per tutti i cittadini e quindi per l’Italia)
    avrei voluto ben altro però
    è bello sentir rispondere così all’euro-pa degli avvoltoi (banche d’affari straniere).

  • In evidenza