«Gli stranieri scontino la pena a casa loro»: approvata la risoluzione di FdI

mercoledì 24 ottobre 16:29 - di Sveva Ferri

Rimandare gli stranieri condannati nel loro Paese, perché scontino lì la pena inflitta dai giudici italiani. È quanto chiede FdI, che è riuscita a far approvare una risoluzione in questo senso in commissione Esteri alla Camera dei deputati. «Una nostra vittoria», hanno commentato la presidente del partito, Giorgia Meloni, e il capogruppo in Commissione, Andrea Delmastro, ricordando che la proposta era un punto del programma elettorale del partito.

In particolare, la risoluzione di Fratelli d’Italia impegna il governo a stipulare gli accordi bilaterali necessari per fare in modo che gli stranieri condannati qui possano scontare la pena nei Paesi d’origine, anche senza il loro consenso. «Oggi abbiamo mantenuto l’impegno preso con gli italiani», hanno commentato Meloni e Delmastro, sottolineando che «oltre a risparmiare 137 euro al giorno per ciascun detenuto, questo è il modo con cui Fratelli d’Italia affronta il problema del sovraffollamento carcerario: mai più un indulto, i condannati scontino la giusta pena a casa loro».

«Adesso il governo passi dalle parole ai fatti e avvii immediatamente i negoziati bilaterali per rendere operativa questa norma», è stata l’esortazione dei due esponenti di FdI.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pietro Benigni 26 ottobre 2018

    Da attuare assolutamente, e subito, e senza eccezioni, anche se nel paese di origine vige la pena di morte.

  • Francone 25 ottobre 2018

    Tra il dire e il fare c’e’ di mezzo il mare . in questo caso proprio un mare di m***a .
    Comunque prima cosa da fare sarebbe sostituire alfonso con Meloni per vedere all’orizzonte un po’ di luce .

  • VALERIANO PAPUCCI 25 ottobre 2018

    Brava Meloni

  • ANTERO 25 ottobre 2018

    Ottima proposta …

  • Lella 25 ottobre 2018

    Non si realizzera mai…pura utopia…

  • VIOLA CRISTINA 25 ottobre 2018

    brava la nostra Giorgia Meloni

  • sergio 25 ottobre 2018

    FINALMENTEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!

  • Laura Prosperini 25 ottobre 2018

    OTTIMO semplicemente
    OTTIMO

  • antonio 25 ottobre 2018

    ottima idea e da tempo che la condivido anche se con il governo precedente non si è mai riusciti ad applicarla , A casa loro le cose sono diverse anche i trattamenti delle prigioni ,ok

  • abramo de angelis 25 ottobre 2018

    Bravi e speriamo che non rimanga nelle pratiche di buon esempio.

  • paolo 25 ottobre 2018

    Spero che affettivamente sarà così, ben fatto

  • Giovanni 25 ottobre 2018

    SEI LA MIGLIORE GIORGIA , CONTINUA COSI’…..!!!!…..

  • Lisetta Serra 25 ottobre 2018

    Farlo subito abbiamo già pagato troppo e ci siamo ancor più indebitati per mantenere questi delinquenti

  • Guendalina 25 ottobre 2018

    Condivido in pieno, anche per l’effetto deterrente costituito dalla prospettiva di scontare la pena ‘a casa propria’.

  • Guendalina 25 ottobre 2018

    Ottima proposta, tanto più che la prospettiva di scontare la pena ‘a casa propria’ sarebbe un ottimo deterrente contro i comportamenti criminali.

  • Sonja 25 ottobre 2018

    Non capisco il ministrello Bonafede cosa aspettasse a farlo. È una barzelletta?

  • Giuseppe Tolu 25 ottobre 2018

    Bene anche questa, anche questo è risparmio in tutto e per tutto. E poi vediamo se vi fanno lo stesso trattamento nelle vostre patrie galere o nei nostri galere/hotel

  • 25 ottobre 2018

    Finalmente qualcosa di buono si intravede in questa martoriata Italia. ” Italia bella, non ho colpa se di Te tanto favello, perchè sei un paese strepitoso, molto bello etc……….. così scrissi molti anni fa in una poesia.

  • tombini 24 ottobre 2018

    Pienamente d’accordo senza ombra di dubbio

  • 24 ottobre 2018

    State sognando!!!

  • In evidenza

    contatore di accessi