Francia sotto choc: in una rissa tra babygang ucciso a sprangate un 13enne

giovedì 18 ottobre 16:45 - di Redazione

Quattro adolescenti sono stati arrestati oggi in Francia per la brutale uccisione di un tredicenne durante una rissa fra gang giovanili rivali nella periferia di Parigi. I quattro – di età compresa fra i 15 e i 16 anni – sono accusati di aver ucciso il 13enne a colpi di sbarre di ferro. L’omicidio, avvenuto nel weekend nel sobborgo di Les Lilas, ha scioccato la Francia a causa della giovane età della vittima e i suoi aggressori.

L’inchiesta ora potrà chiarire le cause dello scontro tra i due gruppi di ragazzi, venti in tutto, che si sono scontrati sabato a colpi di bastoni e spranghe. Quando è arrivata la polizia, chiamata dai residenti che assistevano dalle finestre impotenti all’esplosione di violenza, l’adolescente è rimasto a terra mentre gli altri si davano alla fuga. Il ragazzo è morto domenica dopo il ricovero in ospedale.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Laura Prosperini 19 ottobre 2018

    quando con il buonismo e schiavismo migratorio
    si cerca di creare un esercito di riserva = manodopera a bassissimo costo
    questi sono gli inevitabili rigurgiti.
    Si è compromessa la c.d. “pace sociale” paradigma di ogni Civiltà
    per cui fenomeni orrendi come quelli quì descritti sono…il futuro dell’euro-pa
    se non s’inverte totalmente la marcia
    e si costruisce un’Europa dove ogni Nazione ha Sovranità (in primis monetaria)
    e partecipa al tutto con orgoglio e capacità facendo delle differenze (culturali, di costune di tradizione etc.etc.) un enorme bacino di ricchezza condiviso.

  • In evidenza

    contatore di accessi