Di Maio annuncia un miliardo di tagli alle pensioni d’oro sopra i 3500 euro

domenica 14 ottobre 18:52 - di Monica Pucci

E’ “una bufala” che il reddito di cittadinanza aiuti solo il sud”. Un lungo show, quasi in stile berlusconiano, quello di Luigi Di Maio intervistato da Barbara D’Urso a Domenica Live. Puntualizzazioni, promesse, annunci, di tutto di più, partendo dal reddito di cittadinanza, su cui il vicepremier ha voluto chiarire: “Il 47% delle famiglie destinatarie sono al centronord, grazie a questa misura saranno aiutati un milione di bambini”.

La discussione si è poi spostata sull’Europa: “Non c’è nessuna intenzione di uscire da euro e Unione. Gli italiani -ha detto- non ci hanno chiesto questo. Ci hanno chiesto di abbassare le tasse”. Per Di Maio sull’Europa “è in atto una campagna per spaventare gli italiani, nessuno -ha rimarcato- deve temere l’uscita dall’Unione anche perchè l’Italia ha investito molto nell’Unione in questi anni”. Ed ancora, la manovra del governo giallo-verde “è la prima che non darà soldi ai soliti personaggi”, ma ha i soldi “per ripagare il popolo che ha dovuto pagare per i vitalizi, le pensioni d’oro, i voli di Stato e le auto blu”.

Dietro l’angolo, la mannaia sui privilegi: “Il taglio delle pensioni d’oro sarà inserito nel decreto legge fiscale domani all’esame del Cdm.  “Tagliamo -ha detto Di Maio- un miliardo dalle pensioni d’oro. Il taglio -ha spiegato- sarà fatto ai pensionati che godono di assegni elevati per i quali non hanno versato i contributi”. Si parla di un limite al di sopra dei 3500 euro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • antonio 15 ottobre 2018

    le pensioni le taglierei tutte non devono passare i 2500.00 mensili , ricordiamoci che ancora esiste gente che percepisce 350.00 al mese e fa la fame razzando nel rusco ,allora condivido questa scelta e per chi ha versato tanto si metta in pari con chi si è sopaccato la schiena una vita per 700 al mese questi non hanno mai fatto niente solo la vita comoda …sono d’accordissimo e spero che ci riesca..

  • Ros. 15 ottobre 2018

    Se ci riesce è un grande!

  • Tarquinio 15 ottobre 2018

    Non possono tagliare la pensione a chi, pur percependo un discreto assegno, ha versato durante la sua vita lavorativa fior di contributi per ottenerlo. Comincino da quelli che percepiscono rendite elevate avendo versato poco o niente (sindacalisti, politici, ecc.ecc.).

  • Sergius 15 ottobre 2018

    QUESTO E’ UNA GRANDE TESTA DI VITELLO. CHI HA PAGATO PER AVERE UNA PENSIONE ALTA DEVE CERCARLO E PRENDERLO A PEDATE IN C….!

  • NOEURO 15 ottobre 2018

    DIMAIO fa bene a mischiare un po’ le carte perchè il collasso dell’unione monetaria è vicino… meglio arrivarci con un poco di strategia anche a causa dell’immaginario collettivo e di un’opinione pubblica condizionata e terrorizzata dalla propaganda euro-inomane (cit. Fusaro) ed ancora convinta che i propri risparmi in euro, con l’eurocollasso, perdano potere d’acquisto…
    NON PERDONO VALORE !!!
    RESTANO DENOMINATI IN EURO e se la nuova moneta sarà all’origine svalutata, si svaluterà rispetto ad euro dollaro marco franco ecc… ma CON SCELTE POLITICHE RAZIONALI – i tassi di cambio torneranno a svolgere la loro funzione: AIUTARE IL SETTORE PRIVATO creando occupazione e ricchezza per coloro (aziende, famiglie) che ora sono in grave affanno se non falliti.

  • NOEURO 15 ottobre 2018

    …volevo dire consapevolmente devastante..

  • NOEURO 15 ottobre 2018

    A volte la retroattività è utile per punire chi ha sempre sostenuto una classe politica codarda e inconsapevolmente devastante per il futuro dei giovani… comunque dovrebbero tagliare un pò dai 4.500 netti in su…. COMPRESE QUELLE PENSIONI anche se private da 20/30/40/50k eur che qualche manager percepisce

  • Fabrizio 15 ottobre 2018

    Storie. In Grecia è stato fatto e in maniera ancora più crudele, anche su stipendi e priivilegi vari

  • Gino Vercesi 15 ottobre 2018

    quando un individuo, nel caso anche sedicente politico , intende di utilizzare la parola Bambini per speculare sul sentimento della Gente , si dimostra solo come pusillanime , quindi impostore ovvero n non idoneo a presentarsi come statista

  • Laura Prosperini 15 ottobre 2018

    credo sia doveroso armonizzare il sistema pensionistico
    è difficile dire che sia “giusto” che qualcuno prenda pensioni anche di 20, 30…fino a 80MILA euro al mese
    e milioni di Italiani non arrivino neanche a 1000 euro….
    qualsiasi sia il motivo, non c’è proporzione, non c’è buon senso, in poche parole non c’è civiltà in questo
    è necessario innalzare e di molto le pensioni basse/bassissime per ridare dignità ad una Nazione e risollevarne anche il mercato dei consumi…
    chiaro che se si rimane nell’euro e non ci danno la possibilità di fare deficit (se non piccolo) allora i soldi per aumentare le indegne pensioni degli Italiani cercheranno di trovarli dove si annidano…anche se questo mi piace meno
    ma la priorità è rilanciare, fortemente, i consumi interni
    e lo si può fare aumentando sostenziosamente, le pensioni ridicole e gli stipendi avvilenti.
    Ridiamo un po si smalto alla nostra Patria, ai nostri giovani e rispettiamo la dignità dei nostri vecchi.

  • rino 15 ottobre 2018

    Il taglio delle pensioni, con dubbi ragionamenti retroattivi, è una ingiustizia che non ha eguali in nessuna nazione del mondo. Le leggi passate saranno state pure criticabili o sbagliate, ma lo stato non può venire meno ad un impegno preso utilizzando la legge del più forte. E’ una manovra degna della sinistra più becera che può trovare accoglienza solo negli italiani invidiosi, ma si sa l’invidia è figlia dell’ignoranza, gli altri capiranno. Stia attenta la destra perché potrebbe, e con lei l’Italia, pagarla cara.

  • Angela 14 ottobre 2018

    Ah… dimenticavo,l’unica cosa che non mi è piaciuta è stata quando ha detto che “Non vogliamo uscire dall’euro e dall’Europa”…SIGH !!!!

  • Angela 14 ottobre 2018

    Ho da poco visto l’intervista fatta da Di Maio a Domenica live,se manterrà anche una sola Delle promesse che ha fatto potremo dire che ,forse,stavolta ci governano politici seri e onesti e lui è uno di questi.

  • In evidenza