Toh, il Papa parla del diavolo: «Le forze del male non prevarranno»

sabato 29 settembre 15:54 - di Redazione

Preghiera globale da parte dei fedeli di tutto il mondo per proteggere la Chiesa dal diavolo, e per renderla sempre più “consapevole di colpe, errori, e abusi commessi nel presente e nel passato”. Papa Francesco, con una decisione inedita, “ha deciso di invitare tutti i fedeli, di tutto il mondo, a pregare il Santo Rosario ogni giorno, durante l’intero mese mariano di ottobre; e a unirsi così in comunione e in penitenza, come popolo di Dio, nel chiedere alla Santa Madre di Dio e a San Michele Arcangelo di proteggere la Chiesa dal diavolo, che sempre mira a dividerci da Dio e tra di noi”. Lo fa sapere il Vaticano.

La decisione del Pontefice, spiega una nota della Sala stampa vaticana, è volta a chiedere “ai fedeli di tutto il mondo di pregare perché la Santa Madre di Dio, ponga la Chiesa sotto il suo manto protettivo: per preservarla dagli attacchi del maligno, il grande accusatore, e renderla allo stesso tempo sempre più consapevole delle colpe, degli errori, degli abusi commessi nel presente e nel passato e impegnata a combattere senza nessuna esitazione perché il male non prevalga”. Proprio per questo, Bergoglio, fa sapere ancora il Vaticano, nei giorni scorsi, prima della sua partenza per i Paesi Baltici, “ha incontrato padre Fréderic Fornos, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera per il Papa e gli ha chiesto di diffondere in tutto il mondo questo suo appello a tutti i fedeli, invitandoli a concludere la recita del Rosario con l’antica invocazione ‘Sub Tuum Praesidium’, e con la preghiera a San Michele Arcangelo che ci protegge e aiuta nella lotta contro il male”.

Ricorda il Vaticano che “la preghiera – ha affermato il Pontefice l’11 settembre scorso in un’omelia a Santa Marta, citando il primo libro di Giobbe – è l’arma contro il Grande accusatore che “gira per il mondo cercando come accusare”. Solo la preghiera lo può sconfiggere. I mistici russi e i grandi santi di tutte le tradizioni  consigliavano, nei momenti di turbolenza spirituale, di proteggersi sotto il manto della Santa Madre di Dio pronunciando l’invocazione ‘Sub Tuum Praesidium'”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Dens Clavio 30 settembre 2018

    Se lui abbandona il suo scranno ha già risolto la metà del problema visto che con la sua politica dell’accoglienza dei nemici della Chiesa di Cristo hs fatto parecchi danni

  • Pino 1° 29 settembre 2018

    Beh, allora dimettiti, assicuri il tuo auspicio !

  • 29 settembre 2018

    Ma per piacere, pregate per la vostra salvezza!!!

  • G.Erman 29 settembre 2018

    … e gli spuntano le corna

  • Angela 29 settembre 2018

    Ma se proprio lui ,re dei cattolici,con l’accoglienza ai musulmani c’è lo sta portando il mostro che si mangerà l’Europa…e il mondo…

  • florio 29 settembre 2018

    Provveda a disinfestare per primo il vaticano dalle sette e dal dio denaro. E’ proprio li che il diavolo vi si annida da sempre. Per il resto, dopo se ne puo anche parlare.

  • In evidenza

    contatore di accessi