Terrorizzava Padova aprendo negozi a mani nude: preso il “gigante” senegalese

mercoledì 5 settembre 16:39 - di Redazione

Terrorizzava i commercianti del centro storico di Padova con le sue incursioni notturne, ma finora non aveva un volto. Poi con un video è stato possibile risalire all’autore delle “spaccate” nei negozi e si è provveduto all’arresto di un senegalese, Alassane Diop, 42 anni, irregolare e senza fissa dimora: l’immigrato clandestino in Italia dal 2000, consumatore di crack, è stato fermato vicino alla stazione, dopo essere stato individuato attraverso le immagini e le prove della scientifica, come tracce ematiche e impronte di scarpe. Il senegalese, alto e forzuto, forzava le porte spingendole a mani nude. Era un tossico e cercava i soldi per procurarsi la droga, che poi acquistava nei pressi della stazione, dove occupava ricoveri di fortuna insieme con altri sbandati e tossici della città. I colpi a ripetizioni nei negozi del centro di Padova sono andati avanti per tutta l’estate e a quanto pare non si sono fermati neanche dopo l’arresto del senegalese, a conferma che forse il senegalese forzuto e caricato dalla droga, non agiva da solo. Già negli anni scorsi l’immigrato si era reso protagonista di analoghi colpi ed era stato (invano) arrestato…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 5 settembre 2018

    Sul groppone padovani, sul groppone! Mamma mia che legnate!

  • Jolanda C. 5 settembre 2018

    Ecco, tanto per riallacciarmi all’articolo precedente…..abbi pazienza senegalese,spacciatore e rapinatore fin dal 2000 in questa ingrata Italia, vedrai che arriverà un apostolico gelato anche per te.

  • In evidenza

    contatore di accessi