Telese scatenato contro la Palombelli: «Ecco cosa ha dovuto fare Rete4 per inseguirci…»

sabato 8 settembre 16:25 - di Federica Argento

La Palombelli tocchi ferro. La sfida all’ultimo punto di share fra “In Onda” e “Stasera Italia” sta giocando brutti scherzi al sistema nervoso di quelli di La 7. Non deve essere andata giù a Telese e a Parenzo la concorrenza del programma di Barbara Palombelli su Rete 4 che sere fa ha sbaragliato il programma di La7. Da allora si sono scatenati un po’ tutti, nonostante gli ascolti di In Onda abbiano poi avuto la meglio in qualche serata. Eppure sembra che a La 7  abbiano il dente avvelenato comunque.  È Telese a “soffrire” evidentemente la presenza della conduttrice-competitor. Nella puntata scorsa del 7 settembre una brutta frecciata di  Telese contro Rete4 non è stata affatto elegante. Prima di lanciare la pausa dedicata agli spot, il conduttore ha infatti ironizzato (ma non troppo): «Pochi istanti di pubblicità: il servizio pubblico pagato dagli investitori, al contrario di altri – e lo dico agli amici di Rete4 che hanno dovuto fare una Onlus senza pubblicità per inseguirci…». Telese ha voluto puntualizzare agli spettatori che, per spingere al massimo gli ascolti ed evitare il cambio di canale a favore di In Onda, Rete4 ha limitato la pubblicità nella fascia occupata da Stasera Italia. Insomma volano i coltelli, come ha commentato Davide Maggio, l’esperto di tv per Dagospia.

Telese: «La Palombelli impazzirà»

Ma non è tutto. Chi avesse seguito due puntate fa, a scatenarsi contro la Palombelli è stato sempre Telese, con la complicità di   Lilli Gruber, ospite del programma per il lancio del suo  Otto e mezzo che riprenderà la prossima settimana. Anche qui un Telese in trance agonistica – forse si sogna pure di notte la Palombelli – non vedeva l’ora di togliere dalla boca della Gruber  il nome del super ospite d’esordio nel suo studio, eccitato per il “colpo” che metterà in difficoltà – secondo i sui auspici – il prgramam di Rete4. «Dai dai Lilli, dicci il nome…». La Gruber risponde annunciando la presenza di Alessandro Di Battista come ospite della prima puntata stagionale di Otto e Mezzo (da lunedì 10 settembre su La7), direttamente in collegamento dal Guatemala.. Telese è saltato come un grillo: «Quelli di Rete4 impazziranno quando lo sapranno». Che eleganza. Il web non lo perdona. “Se sei sicuro di te perchè rinfacci il comportamento altrui”?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino1° 10 settembre 2018

    Vi sono nelle recente ‘storia’ della disinformazione, si fa per introdurre, le solite ripetute anomalie di persone poco meno che ignote le quali vengono paracadutate in posti di rilievo nei media !
    Di rilievo, non per le persone in se che di rilievo non sono, tant’è che son ‘fra quei che son sospesi ‘
    quanto per il lavoro a cui li si pongono. Un Telese, prima di passare dalla zanzara per fare da spalla e sparring partner a Cruciani non se lo ‘filava nessuno’ qualche comparsata in tv e piano, lentamente lo
    mettono al pezzo, ma anche ora, senza un’altra presenza è moscio,’non regge’ il lavoro ! Parenzo, frequentatore a lungo di settimanali viaggi in quel del PD senese in fase d’approccio alla zanzara, si,
    anche lui uno zanzarino di radio 24, petulante interruttore di coito crucianesco ed afflitto da problemini niente male, (offenditore di ascoltatori che non lo sopportano, praticamente tutti) ottima palestra per uno studente di medicina..! Vengono utilizzati (d’altronde li pagano ,spero poco) in prossimità di una ex de-putata pci, nota lingua di fata come la Lilli nazional-popolare per trasferirvi parte dell’innegabile attitudine ad aggredire i malcapitati ospiti alla maniera della scomparsa Annunziata! –Con Salvini però era cauta e flat come un serpe davanti alla mangusta– E, mi dico, con un battaglione d’assalto come questo Cairo consente di appalesare tanto ‘nervosismo’ nei confronti di Mediaset, per chi? Per una signora come la Palombelli appena giunta nella trasmissione a lei assegnata?
    Cairo, -da quella ‘roba’ lì-, ha alzato l’asticella e di moltissimo, se lo può consentire, avendo messo a segno l’arrivo della Signora Milena Gabanelli, forse la più amata e rispettata vera Giornalista del panorama nazionale ! Mi auguro che le venga lasciata una squadra e la libertà di lavorare alla sua maniera! C’è bisogno di quel tipo di giornalismo elegante, signorile, all’inglese, siamo stufi degli avanzi di circoli arci o di parrocchia ! Occorre ridare dignità al giornalismo tv di quel genere! Grazie al ‘Secolo’ che ci fa intervenire e dire la nostra, allo stato delle cose, l’unica testata libera in Italia, ormai da proteggere come patrimonio nazionale! Giuseppe. ”Pino 1°”

  • Giuseppe Tolu 8 settembre 2018

    Quando lascerete La7, per andare a casa, sarà sempre troppo tardi. Pure maleducati, caspita!

  • Pino1° 8 settembre 2018

    Strano, non ho visto inseguimenti, semmai un sorpasso senza freccia !
    D’altro canto di cosa si lamenta la teresina, si doveva lamentare della gaia compagnia che ha !

  • In evidenza

    contatore di accessi