Ronaldo espulso (video): cosa rischia e cosa farà la Juventus

giovedì 20 settembre 13:52 - di Redazione

Quella scena di Cristiano Ronaldo in lacrime, dopo aver ricevuto un cartellino rosso, ha colpito tutti, anche chi non tifa Juventus e in tanti, anche sui media internazionali, hanno sottolineato come la punizione inflitta al campione portoghese sia stata eccessiva. Nel primo tempo di Valencia-Juventus di ieri, dopo una sbracciata all’ex interista Jeyson Murillo, Ronaldo aveva rimediato la sua prima espulsione diretta in Champions League per aver messo le mani in testa all’avversario, per una “tirata” di capelli che a tanti è apparsa appena accennata. “Condotta violenta”, dovrebbe essere la motivazione che l’arbitro Brych indicherà nel referto. La Commissione disciplinare, la prossima settimana, lo esaminerà ed erogherà una squalifica da 1 a 3 giornate. A quel punto la Juve potrà fare ricorso per il “chiaro errore” dell’arbitro provando a dimostrare, anche con la prova tv, che la tirata di capelli non c’è stata o che è stata solo accennata.  Di sicuro la soluzione sarà “politica”, al massimo una o due giornate,  per non enfatizzare un presunto “accanimento” nei confronti del campione che si sente oggetto di un provvedimento ingiusto.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • avv. alessandro ballicu 20 settembre 2018

    è la prova provata che anche nel calcio l’italia è considerata un paese di serie c contro cui è possibile abusare e discriminare impunemente, l’arbitro tedesco continua nel calcio la politica antiitaliana della ue guidata dalla germania e dalla francia

  • In evidenza

    contatore di accessi