Roma, una “casa dello spaccio” a conduzione familiare: arrestati fratelli pusher

giovedì 13 settembre 16:29 - di Redazione

Scoperta dai Carabinieri una “casa dello spaccio” nella zona del Trullo a Roma: 4 persone sono finite in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, avuto sentore di alcuni traffici illeciti nella zona, hanno immediatamente attivato i servizi di osservazione e pedinamento che, in breve tempo, hanno portato a individuare in una casa di via Monte delle Capre una presunta base di spaccio di droga.

I sospetti sono diventati conferme quando i Carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento, abitato da tre delle quattro persone arrestate – fratello e sorella romani di 32 e 28 anni e la compagna di quest’ultima, anche lei romana di 28 anni – scoprendo 55 grammi di hashish e una modica quantità di marijuana che erano stati nascosti qua e là in tutta la casa oltre al materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione.

Al momento del controllo, nell’appartamento, era presente anche un loro conoscente, un 31enne romano con precedenti, il quale, durante la perquisizione, è stato scoperto con delle dosi di marijuana di genere diverso da quello scoperto nella ”casa dello spaccio”, motivo per cui le verifiche sono state estese anche nel suo appartamento, nella vicina via Bibbona. Qui i Carabinieri hanno scoperto un altro piccolo deposito di droga: oltre 55 grammi di marijuana già suddivisi in singole dosi pronte per essere spacciate. Inevitabile anche per il 31enne l’arresto con la stessa accusa dei suoi “soci”. La droga è stata interamente sequestrata, mentre i quattro finiti in manette sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi