Roma, quasi due chili di droga in casa: in manette giocatore di rugby

domenica 30 settembre 17:59 - di Mia Fenice

Arrestato il giocatore di rugby Sami Panico, 25 anni, pilone delle “Zebre” di Parma. L’accusa per il giocatore di serie A è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno sequestrato nella sua villa e nel giardino un chilo e mezzo di marijuana, 330 grammi di hashish, materiale per il confezionamento e il taglio delle dosi e 10.700 euro in contanti ritenuti frutto di attività illecita. La droga era nascosta nel giardino della villa a Torvaianica, Panico è finito agli arresti domiciliari e verrà processato per direttissima. Il blitz è stato portato avanti dai carabinieri della stazione di Torvaianica e della compagnia di Pomezia, intervenuti in seguito a un servizio di osservazione del territorio.

Sami Panico è originario di Albano Laziale. È cresciuto fra Pomezia e Torvaianica e col Calvisano ha vinto due scudetti consecutivi nel 2014 e 2015 prima di approdare nel club di Parma. È fuori rosa ormai da un anno da quando, durante un allenamento, ruppe la mascella con un pugno al compagno di squadra Luhandre Luus. Il giocatore conta anche dieci presenze in Nazionale, l’ultima delle quali nel match Italia-Scozia del Sei Nazioni giocata il 18 marzo 2017 all’Olimpico.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi