Roma, badante romena ruba bancomat ad anziana e preleva 3mila €

giovedì 27 settembre 13:31 - di Redazione

Una badante in prova che si appropria del bancomat della sua datrice di lavoro, un’anziana signora che versa in precarie condizioni di salute, e che in diverse occasioni lo ha usato per prelevare denaro in banca. È accaduto a Tivoli, in provincia di Roma. Il prelievo abusivo della badante, di origine romena, è durato fin quando non ha destato i sospetti dei parenti dell’anziana signora che infatti si sono rivolti al locale commissariato di polizia. Immediata, è scattata l’attività di indagine.

A denunciare la badante i parenti della donna

Per quanto i parenti avessero chiaramente indicato nella badante la principale sospettata dell’ammanco di quattrini dai risparmi della donna, per procedere gli investigatori hanno dovuto raccogliere elementi probanti. Questo li ha spinti a controllare le immagini riprese dal circuito di videosorveglianza attivo presso lo sportello bancario di Villanova di Guidonia. Una volta esaminate, non è stato difficile isolare il fotogramma che immortalava la sagoma di una donna che accedeva all’interno dell’area riservata al bancomat e dopo aver prelevato contante si allontanava immediatamente. Immaginino mostrate alla derubata che non ha mostrato la minima esitazione nel riconoscere nella donna del bancomat la propria badante.

Le indagini condotte dalla Ps di Tivoli

Una volta rintracciata, i poliziotti hanno accertato che per non farsi ”pizzicare” la badante aveva fornito delle false generalità ai datori di lavoro. Accompagnata negli uffici del commissariato per gli ulteriori accertamenti e sottoposta ai riscontri delle impronte digitali per risalire alle sue  esatte generalità. M.I.D. (queste le iniziali della donna), è stata denunciata in stato di libertà per il furto del bancomat e per gli indebiti prelievi: quattro in tutto per un valore di 3mila euro. Sono in corso indagini per verificare ulteriori fatti analoghi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • enrico 28 settembre 2018

    3000 euro=3000 frustate

  • Franco Cipolla 27 settembre 2018

    Accertato che la tipa ha rubato, approfittandosi di una anziana, la sentenza dovrebbe essere il carcere, non denuncia a piede libero che vuol dire…nulla di fatto. Un’altra delinquente! Grazie allo scellerato trattato di Schengen, ci hanno e tentano ancora di impiastrarci con feccia dell’Est e dell’Africa. I paesi come Romania e Bulgaria e Polonia , tanto per citarni alcuni sono piu sicuri dell’Italia perche la loro feccia e’ approdata da noi. Grazie Gorbaciov, grazie Voytila e grazie alla sx di m…da!

  • In evidenza

    contatore di accessi