Rapina in casa del commissario di polizia: preso l’altro immigrato (video)

lunedì 10 settembre 11:41 - di Roberto Mariotti

Finito in manette un altro malvivente. Anche lui immigrato. La polizia ha arrestato il secondo autore della rapina avvenuta nell’abitazione di un commissario di polizia la notte del 30 agosto. Si tratta di un cittadino gambiano di 18 anni. Due individui avevano fatto ingresso all’interno della casa. Il commissario di polizia aveva ingaggiato una violenta colluttazione con i rapinatori, riportando diverse ferite da taglio. Uno di essi, ghanese, è stato arrestato per rapina aggravata e lesioni personali, mentre il complice era riuscito a darsi alla fuga. Le indagini hanno permesso di ritrovare, vicino al balcone dell’abitazione, un paio di ciabatte abbandonate dal fuggitivo. Sono stati poi analizzati i nominativi dei soggetti ospiti della comunità dov’era stato collocato il soggetto già arrestato ed è stata effettuata una ricerca sul profilo facebook. Da questo controllo è emersa una foto che ritraeva il cittadino ghanese, postata nella tarda serata del 29 agosto, poche ore prima del reato, insieme a un soggetto di colore, di giovane età e con acconciatura ”rasta”, con una canotta a righe bianche e blu e motivi rossi e gialli, che era compatibile con il giovane datosi alla fuga e ripreso dalle immagini di un sistema di video-sorveglianza installato nelle vicinanze dell’abitazione del Commissario.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco Cipolla 10 settembre 2018

    Rilasciateli subito, non hanno altra fonte di reddito per cui le loro azioni son piu’ che giustificate.
    Trattenerle e’ un sequestro di persona.
    Faremo ricorso al tribunale straordinario di Bruxelles chiederemo che sia indagato chi ha commesso tale atto discriminatorio e penalmente perseguibile.

  • In evidenza

    contatore di accessi