Putin sfotte gli 007 inglesi: «I presunti avvelenarori di Skripal sono due civili»

mercoledì 12 settembre 11:47 - di Redazione

“Sappiamo chi sono. Li abbiamo identificati”: Vladimir Putin si fa beffe degli 007 inglesi e rivela che i “presunti” avvelenatori di Skripal sarebbero due innocui civili. I sospetti, identificati con grande enfasi da Londra in relazione all’avvelenamento dell’ex spia Sergei Skripal, avvenuto in Inghilterra, sono quindi da qualche tempo noti alle autorità russe.  “Naturalmente abbiamo studiato chi sono queste persone e sappiamo chi sono, le abbiamo trovate”, ha detto in effetti il capo del Cremlino alla plenaria del Forum economico orientale a Vladivostok. Precisando quindi che si tratta di “civili” e non di ufficiali dell’intelligence militare come sostengono invece le autorità britanniche. “Non c’è nulla di criminale qui”, ha sottolineato Putin rivolto agli spioni di Sua Maestà. “Sappiamo chi sono. Li abbiamo identificati”. Tuttavia nulla lega i due presunti assalitori di Sergei e Yulia Skripal, fotografati e accusati dalle autorità britanniche di aver provocato l’avvelenamento con il gas nervino (gas che per la prima volta al mondo non è stato letale!) ai servizi o ai militari russi. Putin ha perciò invitato i due “civili” a “farsi avanti” per dare la loro versione dei fatti e del perchè della loro presenza in quel di Londra. “Sarebbe la soluzione migliore per tutti”, ha aggiunto sornione il presidente russo. Per tutti ma non per gli inglesi che farebbero una figuraccia planetaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi