Paura a Gattatico: botte ai figli, alla moglie e al suocero che viveva in casa

venerdì 28 settembre 13:01 - di Fabio Marinangeli

Ancora paura in provincia di Reggio Emilia. I carabinieri di Gattatico hanno denunciato alla Procura un uomo di 50 anni, residente in città, accusato di aver maltrattato, insultato e commesso violenze contro la moglie, i due figli minorenni e il suocero che viveva con loro. A raccontare le vessazioni subite è stata la donna, preoccupata per la sua incolumità, per quella dei figli e del padre, che ai militari ha riferito che il marito diveniva particolarmente violento dopo un uso eccessivo di bevande alcoliche, dalle quali dipendeva. La donna, sposata da dieci anni con il cinquantenne, ha detto anche di aver tentato di trovare una soluzione, e perciò di non aver sporto denuncia per diverso tempo, ma che il ravvedimento del marito non è mai arrivato. Anzi, la situazione sarebbe andata peggiorando, tanto da indurla infine a rivolgersi alle autorità. Tra gli episodi di violenze raccontati ai carabinieri, oltre alle esplosioni d’ira con gravi minacce di morte a moglie, figli e suocero e alle quotidiane offese rivolte ai familiari, la donna ha spiegato che il marito frequentemente usava violenza nei confronti dei congiunti aggredendoli con schiaffi, pugni, spintoni e tirate di capelli.In occasione di un anniversario di matrimonio, poi, l’uomo sarebbe arrivato a minacciare di morte la moglie, dicendole che l’avrebbe gettata dalla finestra. In un’altra occasione,

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi