Nuovo crollo a Roma: cede il basamento della statua di Garibaldi al Gianicolo

venerdì 7 settembre 15:39 - di Elsa Corsini

Un altro crollo a Roma. Una parte vistosa del basamento su cui poggia il monumento a Giuseppe Garibaldi al Gianicolo si è sgretolata nella notte senza provocare feriti. Probabilmente il cedimento è stato causato da un potente fulmine durante il forte temporale che si è abbattuto nella notte sulla Capitale. L’area, meta di turisti e visitatori, è stata messa in sicurezza. Ad accorgersi dell’accaduto è stato un passante intorno alle 8 di stamattina che ha avvertito la Polizia locale, sul posto sono intervenute poco dopo due squadre dei vigili del fuoco con il supporto di un’autoscala per effettuare una verifica strutturale della famosissima statua dell’eroe dei due Mondi. I pompieri hanno chiesto di transennare una parte della piazza per sicurezza lasciando però la possibilità ai veicoli di passare. I tecnici della Sovrintendenza hanno constatato i danni provocati presumibilmente da un fulmine caduto intorno alle 5 di questa mattina che è “entrato” dalla parte alta del monumento ed è “uscito” alla sua base della statua, proprio dove è avvenuto il crollo. Oltre alla parte bassa del basamento, infatti, è danneggiata anche quella alta, in prossimità degli zoccoli bronzei del cavallo del Garibaldi.  Il monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi si trova nel punto più alto del Gianicolo ed è stato realizzato da Emilio Gallori nel 1895.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 7 settembre 2018

    A fine anno Roma sarà un comico di macerie e di mondezza

  • In evidenza

    contatore di accessi