Modella suicida nello yacht, emergono nuovi dettagli nel giallo

giovedì 6 settembre 16:49 - di Redazione

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Sinead McNamara, la modella ventenne di nazionalità australiana trovata impiccata su un lussuoso yacht in Grecia. Pare infatti che la sera prima del suicidio, la giovane modella sia stata vista in compagnia di altri cinque membri dell’equipaggio ad Argostoli. La McNamara sembrava di buon umore, ballava e beveva alcolici in compagnia, senza lasciar presagire nulla.

 I medici legali per ora confermano che la causa della morte sia stata l’impiccagione, ma sono attesi anche gli esami dei test tossicologici, che serviranno a restituire un quadro più chiaro della situazione. Gli stessi medici avrebbero sconsigliato alla madre e alla sorella di vedere il corpo della giovane all’obitorio, in quanto ridotto in pessimo stato. Pare, inoltre, che la ragazza non stesse vivendo un bel momento, poiché aveva da poco troncato la relazione con il suo compagno. La polizia sta esaminando fotografie e messaggi trovati sul suo telefonino, ma decisive potrebbero essere le immagini racolte dalle telecamere a circuito chiuso. Sinead McNamara lavorava sullo yacht Mayan Queen IV del magnate messicano Alberto Bailleres, un’imbarcazione extralusso da oltre 140 milioni di dollari.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi