Milano, voleva proteggere le sue bimbe. Mamma travolta e uccisa in A8

mercoledì 12 settembre 17:29 - di Redazione

L’istinto materno le è stato fatale. Era stata tamponata in autostrada, Barbara Fettolini, 38 anni, ma come prima reazione ha pensato all’incolumità delle sue bambine, di 1 e 5 anni, che viaggiavano con lei. Così è scesa per sistemare sulla carreggiata il triangolo di segnalazione. Ma è stata travolta e uccisa da un’auto che sopraggiungeva. E con lei sono state investite anche altre due persone: la conducente dell’auto che l’aveva tamponata, a sua volta scesa dall’auto, e un automobilista fermatosi a prestare soccorso. La tragedia è avvenuta martedì sera, sull’autostrada «dei Laghi», all’altezza dello svincolo di Rho Fiera Milano.

L’auto di Barbara Fettolini era stata tamponata

La Fettolini viaggiava in direzione di Milano, insieme alle sue bambine di uno e 5 anni, rimaste a loro volta lievemente ferite e ora ricoverate in osservazione all’ospedale Sacco. Sono invece gravi le condizioni della conducente dell’auto investitrice: una 37enne di Monza. La donna è in prognosi riservata. Secondo la ricostruzione della Polstrada, la Clio su cui viaggiavano la Fettolini e le sue bambine è stata tamponata dalla Peugeot guidata dalla 37enne. L’urto ha costretto la Clio ad un testacoda facendola finire in senso inverso sulla corsia di sorpasso. A quel punto, la Fettolini è scesa sulla carreggiata con l’intenzione di piazzare il triangolo. È scesa anche la conducente della Peugeot, ma solo dopo aver  spostato la vettura sulla corsia di emergenza.

Amputata la gamba alla conducente dell’altra vettura

Passavano solo pochi istanti e sopraggiungeva una terza auto, guidata da un 32enne, che ha accostato sulla corsia di emergenza e, senza scendere dalla vettura, ha gridato alle due donne di risalire immediatamente in auto, perché era troppo pericoloso. Proprio in quel momento, ad alta velocità, piombava sui malcapitati una quarta vettura, guidata da un 54enne, che ha travolto le due donne e tamponato il 32enne. Sul posto sono accorse tre ambulanze, l’automedica e gli equipaggi dei Vigili del Fuoco di Milano Messina. Per la Fettolini non c’era più nulla da fare: era morta sul colpo. La 37enne è stata invece trasportata in codice rosso all’ospedale Niguarda, dove è stata sottoposta a un intervento nella notte, nel corso del quale è stato necessario procedere all’amputazione della gamba.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi