«Mi fa schifo vedere i gay che si baciano». Bufera su uno speaker radiofonico

martedì 11 settembre 14:29 - di Robert Perdicchi

«Vedere due uomini che si baciano mi fa schifo». Una frase forte ma sincera, quella pronunciata dallo speaker radiofonico Roberto Marchetti nel corso del programma “Morning Show” di Radio Globo, tra i partner del Roma Pride. Tanto che gli organizzatori della celebre manifestazione per i diritti Lgbt hanno già annunciato l’intenzione di interrompere “qualsiasi possibile partnership” con l’emittente radiofonica romana. «Abbiamo chiesto ufficialmente spiegazioni all’azienda e non mancheremo di agire in ogni modo possibile per tutelare, come abbiamo sempre fatto, il nome e i 25 anni di storia del Roma Pride – scrivono su Facebook gli attivisti del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli – il Pride non è, infatti, un taxi su cui farsi un giro o un menù la carte da cui scegliere quello che più aggrada, ma una manifestazione politica con rivendicazioni e valori ben chiari e in cui, chiaramente, non c’è più posto per loro».

Marchetti per non retrocede di un passo. Redarguito durante una puntata della sua trasmissione radiofonica da una ascoltatrice, lo speaker ha ribadito la sua posizione: «Chi l’ha detto che non lo posso dire? Qui non diamo nessun messaggio, non è un programma educativo, io personalmente nel momento in cui vedo due uomini che si baciano, probabilmente perché mi immedesimo nella scena che vedo, provo un senso di ribrezzo».

Intanto sui social decine di utenti hanno manifestato la propria indignazione. «Che schifo gli omofobi in radio», «Non vi ascolterò mai più», «Caso inaccettabile di intolleranza e omofobia», «Vi siete fatti una bella pubblicità….complimenti….Italia del Medioevo», si legge tra i vari commenti condivisi sulla bacheca Facebook di Radio Globo. L’emittente, dal canto suo, utilizzando l’hashtag #senzacensura, propone “microfoni aperti”, una sorta di “rubrica” in cui Marchetti sarà “pronto a rispondere a tutte le vostre telefonate”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ANGELO AIAZZI 12 settembre 2018

    Buongiorno, io mi autodefinosco , forse vantandomi, di essere un liberale nel vero senso della parola , volgermente dico che ognuiuno faccia quel che vuole a tre palmi dal mio c***, sempre nei limiti della decenza …ma appunto questi limiti quali sono , chi li definiosce chi si arroiga il diritto di tracciarli??? la cosa è di contrasto intelluttuale poenso da poco dopo le palfitte …scherzi a parte , dovtrebbero essere gli stessi omosessuali ad avere buon senso,come chi fuma sa benissimoi senza imposizioni legali che il fumo passivo fa ,male e puo dar fastidio ed allora NON fuma diove sono altri o specialmente bambino , così dovrebbero comportarsi , ma anche gli etero tutti dovremmo avere un comportamento consono al tempo ed al luogo…detta sta filippica , personalmente npn pèiace neppure a me veder due uomini che si baciano , ma sono convinto che è il retaggio storico della mia società e della mia cultura …

  • Leo Grellede 12 settembre 2018

    Facevano-fanno- faranno sempre (+) schifo

  • RICCARDO AMARA 12 settembre 2018

    Fa vomitare

  • maurizio 11 settembre 2018

    fa schifo e basta

  • Jolanda C. 11 settembre 2018

    Se gli omosex sono ormai liberi di dar spettacolo pubblico delle loro effusioni sessuali, perché non possiamo essere liberi noi di affermare che ci fanno ribrezzo?

  • Pino1° 11 settembre 2018

    Sì ! E’ vero, fa schifo, è un sinistro atto omosessuale !

  • In evidenza

    contatore di accessi