Messaggi hot con un adulto, trauma per una 15enne: scopre che è il padre

mercoledì 19 settembre 14:09 - di Federica Argento

Una vicenda scabrosa e paradossale. Per quasi un anno una ragazza di 15 anni ha chattato con un uomo più grande conosciuto online. Lei, una 15enne, non sapeva chi fosse l’uomo, che si celava dietro un nickname. Alla fine hanno deciso di incontrarsi e a quel punto lo choc: l’uomo con cui aveva parlato anche di sesso, al quale aveva inviato “messaggi spinti”, era in realtà suo padre. A far emergere questa terribile e triste storia è Enrico Coppola, presidente dell’Aga (Associazione genitori antidroga) che, all’Adnkronos ha raccontato: «La ragazzina, traumatizzata da questa storia, si è confidata con la psicologa della scuola che poi ha riferito all’associazione quanto accaduto. Non ci era mai capitato di imbatterci in una cosa del genereı.

Tutto è accaduto nella provincia bergamasca. «La mamma della 15enne si è subito separata dal marito per tutelare la figlia – ha sottolineato Coppola – ha cambiato scuola e ambiente». L’aria nuova forse servirà a riaversi da un choc profondo, gradualmente. «Purtroppo sempre più spesso capita che adolescenti chattino online con persone più grandi ma anche con coetanei con i quali arrivano a scambiarsi foto e video osé spingendosi fino alla prostituzione. E non è raro a questo punto che scatti il ricatto». «Non sempre i giovani coinvolti riescono a confidarsi, cadendo nella trappola del cyberbullismo. Qualcuno ci pensa soltanto, ma non sono pochi negli ultimi tempi quelli che si tolgono la vita», sottolinea il presidente dell’Aga.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi