La replica di Casalino: violata la riservatezza. E Conte gli conferma piena fiducia

sabato 22 settembre 16:17 - di Redazione

“Sta circolando un messaggio-audio che riproduce la mia voce in una conversazione assolutamente privata avuta con due giornalisti. La pubblicazione vìola il principio costituzionale di tutela della riservatezza delle comunicazioni e, nel caso fosse accertato che sia stato volontariamente diffuso ad opera dei destinatari del messaggio, le più elementari regole deontologiche che impongono riserbo in questa tipologia di scambi di opinioni. Questo dovrebbe bastare a interrompere qui le mie precisazioni”. Lo dichiara Rocco Casalino, portavoce del premier Giuseppe Conte. “Tuttavia – aggiunge – il delicato incarico di portavoce del Presidente del Consiglio dei Ministri mi impone di chiarire che i contenuti di quella conversazione sono da considerare alla stregua di una libera esternazione, espressa in termini certamente coloriti ma che pure si spiegano in ragione della natura riservata della conversazione, che non cela nessun proposito da perseguire in concreto, ma più una sensibilità presente all’interno del M5S e che era mia premura rappresentare”.

Casalino insomma non smentisce nulla, anzi. Afferma che quello da lui espresso è un comune sentire del Movimento Cinquestelle e che se qualcuno ha sbagliato sono stati coloro che hanno diffuso il messaggio.

Una posizione ribadita anche da Manlio Di Stefano, deputato M5S e sottosegretario agli Esteri: “La trama della vicenda è chiara: da una parte c’è chi, come noi, lavora quotidianamente per far spiccare il volo al Paese, dall’altra c’è invece chi ostacola e frena il processo che stiamo innescando, cercando ogni giorno di vanificare e declassare il nostro operato. Burocraticamente e mediaticamente”.  “Ciò che si può ascoltare dalla voce di Rocco Casalino – dice Di Stefano – è la linea che il Movimento ha sempre adottato. La differenza è che adesso, da dentro le istituzioni, stiamo iniziando a diventare veramente scomodi perché stiamo cambiando l’Italia”.

A chi gli chiede di prendere le distanze dal suo portavoce il premier Giuseppe Conte risponde confermando la sua piena fiducia a Rocco Casalino:  “Le dichiarazioni del mio portavoce Rocco Casalino hanno chiarito che la diffusione dell’audio che sta circolando in queste ore configura condotte gravemente illegittime che tradiscono fondamentali principi costituzionali e deontologici. Chiarito che trattasi di un messaggio privato – ha aggiunto Conte- mi rifiuto finanche di entrare nel merito dei suoi contenuti. Ribadisco la piena fiducia del mio portavoce”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Del Mondo Raffaele 23 settembre 2018

    Cordiali Saluti ef un Augurio di Buona Fortuna all On Meloni ed al suo Partito. A risentirci quando il Cdx ritornera unito coeso e coerente cosi come Fdi ha da soli osservato.

  • Del Mondo Raffaele 23 settembre 2018

    Rispetto e competebza come ha insegnato Giorgio Almirante e non da ultimo l On. Giorgietti della Lega persona Colta Saggia ed avveduta il cpntrario dell ingenua smoderata invompetenzaCorfiali Saluti

  • Del Mondo Raffaele 22 settembre 2018

    Fa specie l assordante silenzio da parte dei vertici di Fdi pet le disgustose affermazioni del Dottor Casalino. Cordiali Saluti

    • Mikelibramania 23 settembre 2018

      La verita fa male a gli ipocriti! Casalino è stato ingenuo ma ha pienamente ragione!

    In evidenza

    contatore di accessi