Incendio in un gattile alle porte di Milano: bruciati vivi centinaia di gatti

giovedì 27 settembre 19:08 - di Penelope Corrado

Sarebbero oltre un centinaio i gatti bruciati nell’incendio che nelle prime ore di questa mattina ha distrutto il gattile di Rho, alle porte di Milano. Sulla vicenda interviene il presidente Aidaa che ha la sede nazionale a pochi chilometri dalla struttura. «Siamo sconvolti per quanto accaduto, cosi come siamo vicini alle volontarie che da anni si occupano con competenza e amore di questi gatti- afferma Lorenzo Croce – ma occorre anche fare da subito chiarezza sulle cause dell’incendio e quello lo dobbiamo lasciare fare ai tecnici senza alcuna fuga in avanti. Ma dopo aver accertato le cause si faccia una severa inchiesta per identificare le responsabilità e le omissioni che hanno portato a questa enorme disgrazia, senza sconti per nessuno».

Gattile di Rho, già si pensa alla ricostruzione

E ai responsabili del gattile Michela Vittoria Brambilla, parlamentare presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, ha voluto assicurare che«al momento della ricostruzione ci saremo». L’ex ministro è arrivata sul posto poco dopo le 15, ha visitato la struttura aggredita dalle fiamme e si è fermata a parlare con i responsabili dell’associazione Dimensione animale che la gestisce. «Una vera e propria tragedia – afferma la parlamentare – ha colpito l’associazione presieduta da Paola Barbieri, che da tanti anni, con impegno, dedizione e passione, si occupava dei gatti abbandonati. A quanto pare, è stata una fatalità. Ora è il momento di portare conforto ai volontari. Verrà anche il momento della ricostruzione e in quel frangente, lo dico come presidente della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, ci metteremo a disposizione per aiutarli in ogni modo, perché il gattile di Rho rendeva un servizio importantissimo al territorio e deve tornare a funzionare. Ci saremo. Adesso però sono venuta ad esprimere la mia solidarietà. Ho fatto la volontaria per anni, fin da quand’ero una ragazzina, e so che dolore può dare la morte degli animali che hai amato e curato per tanto tempo. Per di più una morte assurda come questa».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 27 settembre 2018

    Poveri animali che bruttissima fine!! E la responsabilità del fuoco???

  • In evidenza

    contatore di accessi