Il premier spagnolo Sanchez ci dà lezioni ma sulla sua laurea piovono accuse: è copiata?

giovedì 13 settembre 11:08 - di Redazione

Nell’Unione europea “ci sono governi come quello italiano che stanno facendo politiche anti-europee e dove l’egoismo nazionale è più diffuso”: a fine giugno il premier socialista spagnolo Pedro Sanchez, intervistato da El Pais, lanciava strali contro il nostro Paese a proposito delle politiche migratorie.

Oggi però Sanchez è alle prese con una grana ben più grave che potrebbe porre fine al suo governo: è stato accusato infatti dal quotidiano conservatore Abc di aver plagiato la sua tesi di dottorato conseguita all’Università Camilo José Cela di Madrid sulle “Innovazioni della diplomazia economica spagnola”.

Due giorni fa anche il ministro della Sanità Carmen Montòn, inciampata in un caso analogo, si era dimessa proprio dopo essere stata accusata di avere copiato gran parte della tesi del suo master.

Sanchez respinge le accuse definendole false e annuncia che ricorrerà agli avvocati per difendere la sua reputazione ma il quotidiano Abc non demorde e rilancia: il plagio c’è.  “Dopo un’analisi esauriente – scrive –  in cui abbiamo utilizzato strumenti informatici per rilevare il plagio, questo giornale ha confermato l’esistenza di decine di scorciatoie che costituiscono quella che viene definita ‘mancanza di integrità accademica’ secondo alcuni esperti universitari consultati”.

Secondo Abc, Sanchez “ha copiato interi paragrafi di altri autori pubblicati anni prima. Tra questi ci sono gli economisti Julio Cervino e Jaime Rivera, professori dell’Università Carlos III di Madrid, in particolare un articolo che avevano pubblicato appena cinque anni prima della presentazione della tesi di Sanchez, nel novembre 2012.

Il leader di Ciudadanos, Albert Rivera, aveva chiesto al premier di rendere pubblica la tesi per fugare ogni dubbio. ed è custodita nella biblioteca dell’Università Camilo José Cela, nella città di Villanueva de la Canada, Madrid, dove è possibile consultarla dopo aver compilato un modulo, ma senza fare copie. Ieri sono state segnalate file di giornalisti davanti alla biblioteca.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi