Giarrusso si difende: io una laurea ce l’ho, il ministro Fedeli neanche quella… (video)

mercoledì 5 settembre 16:13 - di Redazione

La nomina dell’ex Iena Dino Giarrusso a segretario particolare del sottosegretario all’Istruzione Lorenzo Fioramonti ha scatenato una valanga di critiche, alcune molto aspre altre più ironiche. Polemiche alle quali lo stesso Fioramonti ha replicato così: “Non comprendo quali possano essere le ragioni delle polemiche seguite alla mia scelta, se non la paura di avere maggiore trasparenza e maggiore meritocrazia nel mondo dell’Accademia e della Ricerca”. Il compito di Giarrusso sarà quello, appunto, di vigilare sulla correttezza dei concorsi universitari. Terreno dove si infiltrano spesso manine e manone compiacenti.

Un ruolo troppo delicato per uno che ha lavorato alla trasmissione “Le Iene”, sentenziano in tanti sui social. Uno scandalo e una vergogna secondo l’ex premier Matteo Renzi. Così, ha scritto Massimo Gramellini sul Corriere, si sostituisce alla nomenclatura di Stato la nomenclatura televisiva. Irritato dalla levata di scudi e all’irrisione che ha accoltola notizia, Dino Giarrusso ha deciso  di rispondere con un video su Fb, nel quale parla di violenza brutale nei suoi confronti. “Non ho commesso reati – afferma – non ho cognati che rubano milioni destinati ai bambini per farsi ville di lusso, non ho regalato le autostrade a ricchi privati, non ho genitori indagati per fatture false, non ho fatto crollare ponti, non sono sprovvisto di laurea come il precedente Ministro, non ho campato di politica come la buona parte dei ridicoli personaggi che mi criticano, eppure sui giornali e sui sociali si parla di me più che di un boss mafioso, con un linciaggio senza precedenti. Secondo voi come mai?”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi