Gasparri: la manovra della “banda degli onesti”, soldi falsi debiti veri

venerdì 28 settembre 19:40 - di Annamaria Matticari

”La chiamerò manovra Lo Turco e invito i miei colleghi a fare altrettanto, in omaggio al nome del tipografo interpretato da Peppino De Filippo nel celebre film la Banda degli onesti con Totò“. Lo dichiara Maurizio Gasparri (Fi). “Ma quello – aggiunge – era un film, mentre questa è la tragicomica realtà di un gruppo di sprovveduti, incompetenti, irresponsabili, la banda degli sciagurati, che ha dato luogo a uno squallido e temerario spettacolo usando il balcone di palazzo Chigi e i figuranti in piazza precettati per uno spettacolo ridicolo e lugubre al tempo stesso”. “Lo Turco – prosegue – stampava soldi falsi, questi fanno debiti veri. Lo Turco faceva ridere, questi fanno scappare risorse e investitori. I Lo Turco de noantri dovranno presto lasciare il balcone e scappare dalle uscite secondarie. Il festival delle bugie li avvicina alla fine politica che meritano urgentemente”. Gasparri ha poi affrontato il tema della sicurezza: ”Il governo annuncia spese di ogni tipo e genere ma ammette che nel decreto sicurezza, il cui testo definitivo attendiamo ancora, non c’è spazio per le tanto annunciate assunzioni nelle Forze di Polizia e nei Vigili del Fuoco. Si tratta di una priorità. E Forza Italia proporrà già nel decreto sicurezza che si attui questa scelta”. “Se ci sono così tanti soldi, se si alza il deficit -aggiunge- perché perdere tempo nell’arruolamento di migliaia e migliaia di nuovi poliziotti, Carabinieri, finanzieri e Vigili del Fuoco? Era stato annunciato questo provvedimento già nel corso dell’estate, e si è fatto passare sotto silenzio il mancato assenso del Ministero dell’Economia”. “C’è l’occasione -prosegue- del decreto sicurezza e nemmeno questa volta si fa questa scelta. La si rinvia al futuro. Eh no! Forza Italia chiede che si faccia ora e subito. I soldi ci sono e li si spenda già da domani mattina, quando si dovesse cominciare a discutere il decreto sicurezza, per le nuove assunzioni. Sarà un emendamento a cui dovremmo collegare il nostro giudizio sul provvedimento”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Italo Pittorru 29 settembre 2018

    Il Sig. Gasparri dovrebbe essere contento ed esultare che finalmente qualcosa di buono si inizia a fare in questo paese dopo la distruzione avvenuta, altro che criticare!!!!!!!!!! Finalmente avremo delle pensioni degne di un paese civile e un reddito per chi non ha un lavoro!!!!! Si vergogni!!! E questo e’ di destra non di sinistra!!!!

  • NOEURO 29 settembre 2018

    AGASPÀ ma va a c……à !!!

  • Angela 29 settembre 2018

    Gasparri,ma tu e Forza Italia che avete fatto in tutti questi anni in cui avete governato?NIENTE! altrimenti il popolo italiano non vi avrebbe abbandonato alle urne il 4 Marzo…ma un po’ di autocritica non vi farebbe male,anziché criticate chi cerca in tutti i modi di dare dignità agli italiani che voi e i sinistri avete trascinato sull’orlo del baratro e te lo dice una che fino a poco tempo fa votava Forza Italia e che è rimasta delusa dalle promesse mai mantenute,mentre l’attuale governo sta cercando di mantenere le promesse fatte…mai successo prima d’ora.

  • In evidenza