Esplosione in una villetta a Santa Marinella: un morto. Forse una fuga di gas

giovedì 6 settembre 10:59 - di Redazione

Un boato fortissimo ha rotto prepotentemente il silenzio della notte, e dopo il fragore,la deflagrazione, il crollo. Un dramma che si è consumato nel giro di pochi, terribili istanti, con l’esplosione avvenuta nella notte in una villetta a schiera di due piani in via dei Gladioli a Santa Marinella, in provincia di Roma. Un disastro che tra le macerie ha lasciato il carbonizzato di una persona, un uomo di 63 anni, estratto ormai privo di vita dalle rovine di quel che resta dell’immobile distrutto. Da quel poco che trapela dal luogo della tragedia, in base alle testimonianze la vittima potrebbe essere uno dei due fratelli proprietari dell’appartamento al primo piano.

Esplosione in una villetta a Santa Marinella

Tempestivo l’arrivo dei vigili del fuoco che, una volta sul posto, hanno ricostruito la possibile dinamica dei fatti. E allora, secondo quanto riferito dai Vigili del Fuoco, la deflagrazione ha provocato il crollo quasi integrale dell’abitazione, mentre sarebbe ancora in piedi, invece, una parete divisoria portante della struttura. L’incendio è stato spento, ma a scopo precauzionale sono stati dichiarati inagibili alcuni appartamenti adiacenti alla palazzina. Ancora in corso di accertamento, infine, le cause dell’esplosione: probabilmente si è trattato di una fuga di gas. All’interno dell’appartamento dove è avvenuta l’esplosione, riferiscono i Vigili del Fuoco, sono state trovate bombole Gpl. L’edificio intanto è stato messo sotto sequestro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi