Conte scherza, un bimbo gli chiede l’autografo: «Non sono un calciatore..» (video)

giovedì 6 settembre 15:07 - di Redazione

Siparietto con i bambini di Ischia. Arriva il presidente del Consiglio Conte sull’Isola, un bimbo gli chiede un autografo. Il premier scherza: «Non sono un calciatore io». Dà un buffetto sulla guancia al bambino e poi gli fa un autografo con tanto di dedica. Il premier ha visitato i luoghi interessati dal terremoto dell’agosto 2017 e si è intrattenuto a parlare con i cittadini. «Adesso, questo pomeriggio, il Consiglio dei Ministri approverà il ddl Anticorruzione», ha promesso  tra l’altro Conte all’ingresso della zona rossa di Casamicciola Terme e rispondendo a chi gli chiedeva se ci fosse una sorveglianza nella gestione dei fondi per il sisma. «Questa settimana c’è il ddl Anticorruzione, la settimana prossima un decreto sul sisma di Ischia, notate l’interconnessione», spiega ai residenti. «Sono qui per alimentare le speranze di tornare alle vostre case». E in piazza a Lacco Ameno, Conte è stato accolto dai bimbi delle scuole di Ischia, danneggiate dal terremoto. Nel breve incontro, gli studenti hanno manifestato al premier il disagio che vivono ma anche la speranza che tutto possa tornare alla normalità e loro possano rientrare nella loro scuola.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi