Calcio: è morto Luigi Agnolin, ex arbitro internazionale. Aveva 75 anni

sabato 29 settembre 12:35 - di Redazione

È morto Luigi Agnolin. Un lutto per tutto il mondo del calcio. L’ex arbitro internazionale è morto all’età di 75. A darne notizia l’Aia, l’Associazione italiana arbitri. Agnolin, arbitro dal 1961, in carriera ha diretto 226 gare in Serie A in cui esordì il 18 marzo 1973 in Fiorentina-Cagliari (3-0). Nominato arbitro internazionale nel 1978, rappresentò l’Italia al campionato mondiale di calcio 1986 ed a quello di Italia ’90. In carriera diresse anche la finale di Coppa delle Coppe 1986-1987 del 13 maggio 1987 ad Atene tra Ajax e Lokomotive Lipsia (1-0 in virtù della rete di Marco van Basten) e, coadiuvato dai guardalinee Tullio Lanese e Sergio Coppetelli, la finale di Coppa dei Campioni 1987-1988 PSVBenfica: 0-0 dopo 120 minuti e vittoria degli olandesi allenati da Guus Hiddink per 6-5 ai calci di rigore. Vanta anche la finale di ritorno di Supercoppa Europea nel 1986 tra Dinamo Kiev e Steaua Bucarest ed una semifinale di Coppa UEFA 1981-1982 tra Radnički e Amburgo (2-1). Ha diretto anche le finali di Coppa Italia delle edizioni 1984-1985 e 1987-1988. Nel 1980 era stato insignito del prestigioso Premio Nazionale ‘Giovanni Mauro’. Tra il 1990 e il 1992 ha ricoperto il ruolo di Commissario della Can C, prima di lasciare l’Associazione. Nel 2006 fu nominato Commissario straordinario dell’Associazione italiana arbitri. Il presidente dell’Aia Marcello Nicchi ed il vice Narciso Pisacreta, insieme ai componenti del comitato nazionale, al responsabile del settore tecnico arbitrale Alfredo Trentalange ed ai responsabili degli organi tecnici nazionali, “anche a nome dei 35.000 arbitri italiani, esprimono alla sua famiglia profondo cordoglio e vicinanza”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi