Blitz antidroga in Salento: presi 17 spacciatori, sono tutti africani (video)

martedì 4 settembre 18:34 - di Redazione

Ha riguardato soprattutto l’area denominata “Baia Verde” a Gallipoli, in provincia di Lecce, l’operazione antidroga cella Squadra Mobile della Questura del capoluogo del Salento e del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato (denominata appunto Green Bay) conclusa nei giorni scorsi con l’arresto di 17 cittadini stranieri (gambiani, senegalesi, maliani), ritenuti responsabili di spaccio di cocaina, marijuana, hashish e droghe sintetiche.

Spacciavano durante la Movida in Salento

Le indagini, coordinate della Procura della Repubblica di Lecce, sono state avviate d’iniziativa nel mese di agosto dai due Uffici, con il supporto della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga e del Commissariato di Gallipoli. Gli spacciatori, a turno, presidiavano stabilmente tutta la zona, ad altissima densità turistica e notoriamente frequentata da giovanissimi provenienti da tutta Europa, anche per la presenza di alcuni tra i più noti locali notturni del Salento. Gli agenti  hanno lavorato sotto copertura ricorrendo a quello che viene definito “arresto ritardato” per incastrare i 17 spacciatori dopo aver documentato l’attività di spaccio in varie zone della movida salentina.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Saloruto 5 settembre 2018

    Presidente Mattarella, è sempre convinto di poter paragonare questa gentaglia ai ns. Emigrati in Belgio, Svizzera, Germania, etc.? Si vergogni per quello che ha detto! 136 italiani morti in galleria a Marcinelle, si rivoltano nelle tombe.

  • Franco Cipolla 5 settembre 2018

    Bero’ non ba bene, voi Italiani razzizdi di m…da!!
    Noi come bossiamo cambare??? vendiamo la droga. Bure il giudice l’ha deddo!!!
    Boldrini aiudaci!!!!
    L’Italia non ha bisogno di clandestini o immigrati senza arte e ne parte che finiscono nelle mani delle mafie o che per campare delinquono. Di gente cosi ne abbiamo gia abbastanza!!
    Immigrati si ma solo con diritto, che rispettino le tradizioni del paese che li ospita e gli Italiani.
    Chi delinque fuori (dal paese, non dalle carceri)!

  • Helmut Kerschbamer 5 settembre 2018

    Ma se viene distrutta la droga , insieme non si può distruggere anche gli spacciatori ?

  • Franz 5 settembre 2018

    Lavoro inutile . Troveranno un giudice compiacente che interpretando la legge li rimetterà in libertà

  • In evidenza

    contatore di accessi