Aquarius: ci pensano Portogallo e Spagna. Ma la figuraccia di Macron rimane

martedì 25 settembre 17:00 - di Carmine Crocco

Aquarius, trovata la soluzione grazie alla disponibilità offerta da Portogallo e Spagna. I 58 migranti della nave Ong, da cui questa mattina era partito un appello per il peggioramento delle condizioni meteo,  dovrebbero essere divisi tr i due Paesi iberici e l  Francia. È Lisbona ad annunciare la svolta. La figuraccia di Macron però rimane, perché è stato proprio il presidente “buonista” a gettare nel dramma la nave per il suo  rifiuto di aprire il proto di Marsiglia. “Sbarchi a Malta”, ha dato sprezzante macro.

La nave, però, si trova ancora molto lontana dai porti di uno dei tre paesi e le onde alte cinque metri che la nave affronterebbe nel suo percorso sembrano proibitive. La Aquarius si trova a metà tra Libia e Malta e proprio il porto de La Valletta sarebbe il più vicino. ” La scelta è indifferente – dice Alessandro Porro, operatore di Sos Mediterranee a bordo della nave – abbiamo la necessità di sbarcare le persone in un porto che sia sicuro e questo naturalmente esclude la Libia. Stiamo navigando verso Malta non perchè ci fermeremo lì ma perchè le condizioni meteo stanno peggiorando, ci aspettiamo onde alte cinque metri e stiamo cercando riparo in una zona migliore”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Angela 26 settembre 2018

    Ma perché questa Ong va nel Mediterraneo a raccattare i migranti?per poi costringere i Paesi a prendersene cura?ma come si permette questa Ong di costringere le nazioni a farsi carico di persone che pagano gli scafisti per portarli clandestinamente fuori dai Paesi africani ?ma perché queste Ong si autopromuovono come paladini salvatori di questi immigrati musulmani che cercano di colonizzare l’Europa islamizzandolai in un futuro non troppo lontano?perché non si impedisce a queste Ong di stare nel Mediterraneo?perché?se continueranno a prendere immigrati,questi continueranno a partire e a venire…basta!!!

  • Claudia 25 settembre 2018

    Io vorrei solo sapere perché se è la Francia nulla persona del suo presidente si attivano tutti e nessuno si permette una critica e l’italia che per anni ha accolto migliaia di profughi dice basta o chiede aiuto nessuno della grande Ue risponde e ci caricano di insulti? Qualcuno dell’ EU me lo spiega? Da notare che il nostro ministro Salvini non ha insultato nessuno a differenza di qualcuno…

  • Giuseppe Tolu 25 settembre 2018

    Francia? Vergogna delle vergogne!

  • In evidenza

    contatore di accessi